Cosenza, l’edilizia sociale condiziona il mercato del mattone. Aspettando Gergeri

Advertising

Il Gruppo Tecnocasa ha tenuto oggi la rituale conferenza stampa sull’andamento del mercato immobiliare.

mercA Cosenza nel primo semestre del 2016 i valori immobiliari sono diminuiti mediamente dello 0,9%.

Sostanzialmente stabile il mercato immobiliare di Cosenza Sud, area centrale della città.

La domanda è arriva soprattutto da famiglie in cerca dell’abitazione principale, anche se nell’ultimo semestre si registra qualche acquisto per investimento. Chi compra per mettere a reddito si orienta prevalentemente su bilocali dal valore compreso tra 60 e 80 mila € per poi affittarli a famiglie oppure a lavoratori trasfertisti. Il contratto più utilizzato è quello a carattere transitorio ed il canone mensile di un bilocale varia tra 350 e 300 € in base alla maggiore o minore centralità dell’immobile.

Le famiglie che comprano la prima casa preferiscono soprattutto i trilocali, meglio se posizionati ai piani alti perché meno rumorosi, maggiormente luminosi e sicuri.

Una delle vie più apprezzate è corso Mazzini, strada principale e commerciale della città, dove si possono trovare abitazioni costruite ante ’67, quasi sempre da ristrutturare.

mazziniDa segnalare la mancanza di box e posto auto.

Su corso Mazzini si spendono 1800-2000 € al mq per l’acquisto di un appartamento già ristrutturato, mentre per tipologie da rimodernare i valori scendono a 1400-1500 € al mq. Buona la domanda anche su via Brenta, via Isonzo, via Piave e via Adige, traverse caratterizzate da palazzi ante ’67: qui il medio usato costa circa 1000-1200 € al mq, gli appartamenti rinnovati 1400-1500 € al mq.

Allontanandosi da corso Mazzini i prezzi diminuiscono: ad esempio nell’area di viale della Repubblica, nei pressi dell’Ospedale, un appartamento da ristrutturare costa 1000-1100 € al mq. Da segnalare che nella parte finale di viale della Repubblica si possono acquistare appartamenti di nuova costruzione in classe energetica A con una spesa di 1400 € al mq. Lavori per il ripristino del manto stradale e dei marciapiedi sono in corso in via Alimena.

Quotazioni stabili anche nell’area di piazza Europa, piazza Loreto e piazza Zumbini, mentre leggeri ribassi dei prezzi si registrano nella zona di via Popilia e via degli Stadi. Queste ultime, infatti, sono caratterizzate dalla presenza di edilizia sociale, che si può comprare con un contributo regionale a fondo perduto di 45 mila € e che di conseguenza condiziona i valori di tutte le abitazioni dei due quartieri.

cosenza1Il mercato risulta comunque dinamico, grazie a tassi sui mutui contenuti e al ribasso dei prezzi degli ultimi anni. Si tratta principalmente di un mercato di prima casa, il taglio più richiesto è il quattro locali che attualmente si riesce a comprare a cifre più accessibili rispetto a qualche anno fa.

Le zone più centrali sono quelle che si sviluppano intorno a piazza Europa e piazza Loreto, dove si trovano condomini costruiti negli anni ’60-’70 e dove è possibile acquistare appartamenti da ristrutturare a 700-750 € al mq ed appartamenti completamente rimodernati a 950-1000 € al mq.

Non lontano, in viale Giacomo Mancini, ci sono case costruite negli ultimi cinque anni e valutate mediamente 1300-1350 € al mq.

In piazza Zumbini si trovano costruzioni degli anni ’70 le cui quotazioni non superano gli 850 € al mq se da ristrutturare e i 1000 € al mq se già rinnovate.

Nell’area di via Popilia sorgono per lo più abitazioni popolari che si vendono a circa 850 € al mq. Da segnalare che in questa zona, in località Macchiabella, sono in fase di completamento nuovi palazzi residenziali i cui valori si attestano a 1200 € al mq.

Proseguono inoltre i lavori per la realizzazione del ponte di Calatrava a cavallo del fiume Crati, importante opera che sorge in zona Gergeri.

gergeriLa domanda di immobili in locazione è buona, in particolare da parte di coloro che non riescono ad acquistare. In tutta l’area il canone di un bilocale ristrutturato si attesta su 350 € al mese, mentre per i trilocali la spesa sale a 400-450 € al mese. Il contratto più utilizzato è quello a canone libero da 4 anni più 4, ma si registra anche qualche contratto a canone concordato da 3 anni più 2 con cedolare secca.

Sono stabili le quotazioni immobiliari nell’area Nord di Cosenza, dove si evidenzia un mercato vivace. Soluzioni da sistemare si trovano prevalentemente nell’area di via Panebianco e in zona Tribunale, caratterizzate da abitazioni sorte negli anni ’60 e ‘70 che spesso necessitano di importanti interventi di riqualificazione, i cui valori si attestano su 900 € al mq.

Prezzi similari si registrano nell’area di viale Cosmai e Bosco De Nicola, dove si possono acquistare tipologie degli anni ‘70-’80 a 1000 € al mq se da ristrutturare. I valori crescono nella zona di viale Parco Mancini, nei pressi del carcere, dove il nuovo si valuta 1300 € al mq.

Una delle zone più apprezzate è viale Cosmai, dove si possono trovare immobili in edilizia cooperativa degli anni ’80-’90, particolarmente apprezzati dalle famiglie perché gli appartamenti sono di ampia metratura con soggiorno e doppi servizi. Da segnalare che nell’area più a nord di via Panebianco si possono comprare tipologie nuove inserite in un contesto molto moderno e ben rifinito.

Il quartiere di “Città 2000” nasce negli anni ’80 ed è composto da palazzi signorili spesso dotati di servizio di portineria e aree verdi. Qui un buon usato si vende a 1000-1200 € al mq.