Cosenza, qui McDonald’s: riusciranno i nostri eroi ad aprire per il 26? Intanto, ecco le “cucine”

Siamo nel parcheggio interrato di piazza Fera, nel regno designato di McDonald’s. Dopo il casino di mercoledì, i lavori si sono arenati e i proclami arroganti di inaugurazione per il 26 dicembre sembrano essersi affievoliti.

Nel frattempo, tuttavia, i manovratori non hanno certo mollato la presa. Sono arrivate infatti tutte le attrezzature di McDonald’s, a testimonianza della volontà di dar vita al solito taglio del nastro con inaugurazione in tempi brevissimi. Dalle foto si può notare la sciatteria con la quale hanno buttato le cucine in quello che dovrebbe essere uno spazio pubblico a disposizione dei cittadini: ormai é tutto loro. La nostra città sembra non avere più uno straccio di ragione e un padrone che fa quello che più gli aggrada.Ma non è finita qui. Guardate quest’altra foto, che si riferisce alla metà di novembre. Com’è facile intuire, i soliti noti si sono portati abbastanza avanti nel lavoro e ciò significa che in barba a tutte le leggi, questi figli di buona donna stavano già scardinando mura e quant’altro in silenzio, senza fare troppo rumore.
Questa operazione è davvero meschina e dimostra che questa città ha un “superamministratore” che esula anche dalla politica e opera fuori da ogni interesse della comunità.

A questo punto, non potendo evitare che McDonald’s si posizioni dentro il parcheggio (chissà come avranno fatto a convincere tutti…), è facilmente dimostrabile come tutta l’Amministrazione – non solo Occhiuto ma tutti coloro i quali non possono e non potevano non sapere – stia operando lontano dai crismi dell’onestà e della trasparenza, per usare soltanto qualche piccolo eufemismo. Inoltre, realizzare ulteriori lavori di scavo in un luogo già criticato per problemi di staticità, mostra il cannibalismo di una politica scellerata che sa di essere impunita e di avere il governo totale della magistratura e della classe dirigente cosiddetta “di mezzo” che dovrebbe, invece, sorvegliare. Povera Cusenza nostra!