Cosenza, Movimento NOI: a Francesco Errante la delega a Lavori pubblici e Territorio

Francesco Errante
Advertising

Quella a Francesco Errante (Lavori pubblici e Territorio) è la terza delega assegnata in due settimane dopo quelle affidate a Vincenzo Capocasale (Rapporti con il Clero e Famiglia) e a Nunzia De Rose (Giustizia e Diritto) per il Movimento NOI, che si propone di riportare correttamente i cattolici in politica ed ha una sua importante rappresentanza anche in Calabria.

“Le deleghe – affermano dal Movimento NOI – sono affidate con coscienza a professionisti dei vari settori, ritenendo indispensabile assicurare ai cittadini l’autorevolezza del senso di responsabilità che nei vari settori, può derivare solo dall’essere competenti professionalmente”.

Classe 1960, ingegnere strutturista, Errante riceve la delega ai Lavori pubblici e Territorio del Movimento. L’ingegnere opera nel settore pubblico e privato dal 1989 dopo avere conseguito l’abilitazione all’insegnamento di “Tecnica, Tecnologia dei materiali e Disegno Tecnico” nella scuola di secondo grado, opta per la libera professione. Responsabile tecnico in enti pubblici, si interessa, inoltre, di Comunicazione e Divulgazione Scientifica ed a tal proposito è reggente di tale Ufficio presso l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cosenza.

“La vita politica ed il contributo che tutti noi italiani siamo chiamati a dare – ha dichiarato Errante a NOI Magazine – deve essere vissuta in ogni istante della nostra giornata e in modo estremamente cosciente. Se dovessi scegliere un motto che contraddistingue la mia esistenza che si rifletterà nel delicato compito cui ho l’onore di essere chiamato, direi semplicemente ‘Luce all’Ingegno’. ”

Estremamente metodico e con un sorriso per tutti, Errante non ha mai trascurato la sua grande passione per il mondo della Comunicazione ed in particolare per la Radio, alla quale ha saputo dare contenuti intelligenti e al servizio del sociale. Ideatore di numerosi personaggi con i quali ha creato vere e proprie soap opere radiofoniche, la sua “intelligenza radiofonica” è stata premiata più volte. Tra i riconoscimenti al talento e all’impegno ricordiamo quello del Concorso “la Radio è di parola” per la sezione Costume e Società in onda da Rai Radio1“.