Cosenza, “Natale sicuro”: sequestrata mezza tonnellata di fuochi illegali

Advertising

La Guardia di Finanza di Cosenza ha concluso un’attività di servizio a tutela dei consumatori per i rischi di materiale insicuro in vendita a ridosso del periodo natalizio.

Da qui il nome dell’operazione denominata, appunto, “Natale sicuro”. Nello specifico, nei giorni scorsi, i Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria hanno individuato alcuni locali ove erano detenuto materiale pirotecnico senza alcuna autorizzazione e, soprattutto, senza alcuna precauzione.

Ben 27.589 le “bocche di fuoco” individuate e sequestrate, pari ad oltre mezza tonnellata (656 kg.) di materiale esplodente incautamente custodito. I tre responsabili sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria competente.

Le località interessate sono state Fagnano Castello, San Lucido e Acri. Negli stessi giorni, l’attenzione è stata rivolta anche al materiale elettrico tipico del periodo: le luci natalizie.

Nel corso dei diversi controlli presso esercizi commerciali (Bisignano, Rende e Montalto Uffugo), sono state individuate migliaia di confezioni contenenti oltre 4 milioni di luci non conformi ai requisiti di legge ed alla normativa comunitaria. I tre responsabili sono stati segnalati alle competenti Autorità amministrative.