Cosenza, Occhiuto emana l’ordinanza anti bivacco

Advertising

Anche il Comune di Cosenza si dota della sua “ordinanza anti bivacco”, ovvero una ordinanza contro il riformarsi delle baraccopoli Rom.

Infatti è stata emanata proprio oggi un’ordinanza sindacale  a firma del sindaco in cui si predispone un “piano” per contrastare le numerose situazioni di degrado igienico- sanitarie che si verificano sul territorio. L’ordinanza vieta a chiunque di dimorare o bivaccare con stazionamento di campers, roulottes, furgoni, tende, baracche, in qualsiasi area pubblica, ovvero su tutto i territorio comunale.

bivaccoMa anche nelle aree private soggette a pubblico passaggio.

E’ vietata inoltre la stenditura dei panni e la combustione di qualsiasi materiale all’aperto e in luoghi pubblici.

Quello che non specifica questa ordinanza è se l’anti bivacco vale pure per gli italiani che ogni sera stazionano nelle piazze cittadine fino a notte fonda abbandonando sui sagrati delle chiese e per le vie i resti delle loro serate alcoliche.