Cosenza, Occhiuto ordina la demolizione di otto chioschi

Advertising

“Ennesimo atteggiamento di prepotenza e arroganza da parte del sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, riguardo all’ordinanza di demolizione di otto esercizi commerciali siti in prossimità della Fontana di Giugno, con atto emesso in data 13/09/2016”.

E’ quanto afferma il consigliere comunale Luca Morrone, ex presidente del consiglio e attuale capogruppo di Prima Cosenza.

Morrone spiega che nell’ordinanza Occhiuto intima ai gestori delle attività commerciali la demolizione dei manufatti costruiti più di 50 anni fa.

Il consigliere comunale aggiunge che gli esercenti da tempo si erano resi disponibili a valutare eventuali adeguamenti delle strutture.

“In un un periodo di grave crisi economica e finanziaria – conclude Morrone -, è da irresponsabili costringere diverse famiglie alla perdita del proprio posto di lavoro, per cui chiederò immediatamente la convocazione di un consiglio comunale ad hoc”.