Cosenza-Padova 2-1, Garritano al settimo cielo: “Neanche nei miei sogni l’avevo immaginato così bello”

Luca Garritano si è sbloccato al 94′ ed è andato subito sotto la Curva a festeggiare mimando il gesto della culla: sta per nascere suo figlio ed è una gioia doppia. Tripla se pensiamo che Luca è cosentino e a pochi metri dallo stadio, dalla Real Cosenza, ha spiccato il volo verso il calcio che conta, ancora bambino. Oggi quel gol atteso da allora da sogno è diventato realtà. “E’ stato bellissimo – afferma in zona mista -. Un sogno: segnare al 94′ e sotto la Curva, ho provato un’emozione grandissima. Questo gruppo ha un cuore grande e l’ha dimostrato sul campo”. Gli chiedono di descrivere il gol: “Ero al limite dell’area sul calcio d’angolo di Baez, con il mio inserimento li ho colti di sorpresa, ho preso il tempo, per fortuna non mi marcava nessuno e l’ho incornata bene”. Ci aveva provato almeno tre volte Garritano: al volo, sotto misura, da fuori area ma il portiere Perisan le aveva parate tutte: “Sembrava che quel pallone non volesse entrare… Io mi sento questa maglia rossoblù addosso, del resto ci sono nato. La gente si aspetta tanto da me e ho una gran voglia di far bene e questo gol lo aspettavo da tanto ma devo dire che neanche nei miei sogni l’avevo immaginato così bello“.