Cosenza, Pronto soccorso: lasciate ogni speranza, o voi che entrate

Non accenna a migliore la situazione che ogni giorno si viene a creare nei locali del pronto soccorso dell’ospedale civile dell’Annunziata. 

Queste foto sono state scattate da una paziente in attesa di ricevere cure dalle 10 di questa mattina ed è ancora lì. Nella situazione che si vede dalle immagini. Un disastro.

La mancanza di personale, l’usura del tempo, l’inadeguatezza dei locali concorrono piuttosto a peggiorare sempre più la situazione. Costringendo il cittadino bisognoso di cure a lunghe e snervanti attese in situazioni al limite del tollerabile.

Lo abbiamo scritto tante volte, le mancanze e i problemi non sono certo attribuibili a chi ci lavora che per quello che può fa il suo dovere, ma alla sordità di una classe politica locale e regionale che delle sofferenze dei cittadini non gliene frega niente.

taglio-bisLitigano tra di loro per far avere i posti letto a questo o a quel amico gestore di cliniche private, mentre la sanità pubblica va allo sfascio. Non capiscono l’umiliazione che in questa situazione deve subire il cittadino in attesa di essere curato.

Siccome questi politici non hanno dignità, pensano che neanche gli altri ce l’abbiano. Una politica seria ed efficiente, la prima cosa che farebbe, sarebbe quella di potenziare il pronto soccorso, perché così’ com’è ridotto non serve a niente.

Ma si sa che qui siamo in Calabria e ciò che dalle altre parti vale qui non vale. E fin quando i nostri politici non avranno trovato il modo di spartirsi la torta, avissi voglia d’aspittà u dutturi!