Cosenza, quel Murales ha creato un ponte tra Calabria e Romagna (di Donata Bergamini)

di Donata Bergamini

Questa è una storia da raccontare.
Nel 2008 di loro iniziativa furono i ragazzi di Andreotta a volere il primo Murales di Denis, ogni giorno si recavano in Comune per avere le autorizzazioni, quel murales per me e la mia famiglia è stata la prima vicinanza a Cosenza dopo anni di silenzio, quel Murales ha creato un ponte fra Calabria ed Emilia Romagna delle nuove generazioni.

Oggi a distanza di tanti anni è giunto il momento di far risplendere il sorriso, i colori di Denis e il ricordo di una città che il tempo aveva usurato quasi annullando questo Murales. Nel 2018 la staffetta del rifacimento del murales è passata in mano al gruppo di “Via Popilia C’E’” perché Denis è tutti noi. Denis una storia senza rivalità.

Sarà bellissimo per me all’inaugurazione del 27 dicembre abbracciare i ragazzi di contrada Andreotta e i ragazzi di” Via Popilia C’E’” perché si sa ogni artista ha la propria tecnica e il proprio modo di esprimersi ma sempre con il sorriso. Un grazie enorme a Federico Morabito e alla Hobbycolor e un grazie di cuore a tutti voi presenti in questa storia vera.
Ringrazio sin da ora tutti coloro che parteciperanno all’inaugurazione di un sorriso che non ha mai tradito.