Cosenza, rapina a corso Mazzini: scarcerati a tempo di record i due giovani fratelli

Advertising

Erano stati fermati martedì, a qualche ora di distanza da una rapina ad una gioielleria di Cosenza, in pieno centro, che aveva portato anche al ferimento, con un coltello, della titolare. E, pur se i carabinieri ritengono di aver raccolto elementi utili che sembravano dimostrare la loro piena colpevolezza, non è stato convalidato il fermo di Francesco e Sinibaldo Vincenzo De Grandis, fratelli di 25 e 29 anni, che oggi sono stati rimessi in liberta’. Per la Procura di Cosenza non sussiste il pericolo di fuga.

(AGI)