Il Cosenza “regala” il pari al Fondi in dieci: Lupi e Braglia fischiati a fine gara

Advertising

Delusione cocente per il Cosenza, che regala il pareggio (1-1) ad un Racing Fondi sotto di un gol e in inferiorità numerica per quasi tutto il secondo tempo a due minuti dalla fine. La squadra di Braglia aveva costruito il suo vantaggio nel finale di primo tempo grazie ad un gran gol di Mungo ma nella ripresa, dopo che gli ospiti sono rimasti in dieci, invece di accelerare il passo per chiudere la gara, si è inspiegabilmente rintanata nella sua area di rigore. E così, in piena zona Cesarini, Nolè ha segnato il gol del pareggio. Alla fine, il “Marulla” ha fischiato il Cosenza ed in particolare mister Braglia, che ha lasciato troppo campo libero al Fondi ed è il responsabile principale del mezzo passo falso casalingo, che vanifica i progressi registrati nelle ultime due gare con Bisceglie e Lecce. La classifica si fa sempre più difficile ed essere sotto anche a squadre modeste come il Fondi significa che quest’annata sarà davvero tribolata per i colori rossoblù.

LA CRONACA

Il Cosenza ha un buon approccio con la gara e si rende pericoloso al 12′ con Calamai (tiro dalla distanza bloccato in due tempi) e al 28′ con Loviso (punizione dai 30 metri deviata in angolo). Il preludio al gol che arriva al 38′ grazie a una bel triangolo Mungo-Baclet-Mungo, concluso in rete dal fantasista con un tiro potente. Nella ripresa, il Fondi sfiora il pari al 5′ con Ricciardi (tiro di poco alto) e al 15′ con De Sousa, che chiama ad una gran parata Saracco. Poi rimane in dieci al 20′ per il rosso diretto a Quaini (fallo su Mungo). Il Cosenza pensa che la partita sia finita e invece il Fondi pareggia al 43′ con un gran tiro di Nolè.

COSENZA-FONDI 1-1

 

COSENZA: Saracco; Corsi, Dermaku, Idda, D’Orazio; Statella, Loviso (80′ Pascali), Calamai; Mungo (76′ Bruccini); Mendicino (70′ Caccavallo), Baclet. In panchina: Perina, Boniotti, Pasqualoni, Pinna, Trovato, Palmiero, Stranges, Tutino. All.: Braglia

FONDI: Elezaj; Maldini, Vastola, Ghinassi (81′ Corvia), Paparusso (74′ Pompei); De Martino (46′ Vasco), Quaini, Ricciardi; Corticchia (56′ Ciotola); Nolè, Mastrpietro (56′ De Sousa). In panchina: Cojocaru, De Leidi, Tommaselli, Addessi, Corvia, Pezone, Serra. Al.: Mattei

ARBITRO: D’Ascanio di Ancona

MARCATORI: 38’ pt Mungo (C), 43’ st Nolè (F)

NOTE: Spettatori 947 paganti. Incasso di 8.726 euro. Espulso al 20’ st Quaini