Cosenza, sanità depressa: Faccia di Plastica affida una Unità Operativa al truffatore Filippo

Pietro Filippo

Con nota n. 140523 del 2.10.2017 avente ad oggetto “Avvio organizzazione UOC Tutela Anziani e Disabili”, il direttore generale dell’Asp di Cosenza Raffaele Mauro, meglio conosciuto come Faccia di Plastica ha conferito al dr. Pietro Filippo l’organizzazione della Unità Operativa Complessa. Filippo è il medico condannato in via definitiva per truffa e falso che non dovrebbe neanche essere presente all’interno dell’Asp e invece, a distanza di pochi giorni dalla determina con la quale gli si assegna addirittura il ruolo di presidente di commissione per il concorso relativo ai 49 posti da assegnare per le categorie degli invalidi, ora gli si assegna addirittura l’organizzazione di una Unità Operativa Complessa.Cioè, con una semplice nota, visto che gli atti deliberativi vanno pubblicati per la trasparenza, Faccia di Plastica affida una Unità Operativa Complessa mortificando ancora una volta la norma che vuole che dette Unità vanno assegnate per concorso. La pratica delle assegnazioni senza concorso è ormai consolidata nell’indifferenza della magistratura che tollera tali abusi e dello stesso commissario Scura che ormai è da considerarsi un ignavo della peggiore specie. La politica? La maggioranza spera di trarne i benefici elettorali, l’opposizione non esiste. E’ sempre più evidente che Mauro, non avendo potuto portare a termine la vergognosa operazione dei 100mila euro da assegnare a Filippo per presunte cause di servizio, adesso stia facendo di tutto per farglieli guadagnare in maniera diversa. Nell’indifferenza generale e nel vergognoso silenzio dei sindacati e dell’ufficio anticorruzione.