Cosenza, sanità “depressa”: incarico illegittimo al chirurgo-sindaco (di Dipignano) del Cinghiale

Guglielmo Guzzo
Advertising

Con nota n. 156 del 2.01.2017, il direttore generale dell’ASP di Cosenza Raffaele Mauro, alias Faccia di Plastica, ha conferito illegittimamente l’incarico di alta specialità in “endoscopia digestiva” al dr. Guglielmo Guzzo, chirurgo/sindaco (di Dipignano) appartenente alla setta cinghialesca.

L’incarico è illegittimo perchè lo si affida solo dopo trattativa sindacale e non per appartenenza.

L’alta specialità, poi, non può avere autonomia organizzativa e gestionale anche perchè è afferente alla struttura complessa di appartenenza ed è, quindi, il direttore della struttura che la organizza secondo le esigenze e non solo per continuare a dare privilegi ad un professionista che si è sempre fatto i turni secondo le sue esigenze e le cui prestazioni sono spesso sotto la lente di ingrandimento per avere il più alto tasso di reinterventi sui pazienti ed un tasso di mortalità non indifferente.

Faccia di Plastica non conosce neanche la differenza tra incarico di alta specialità e struttura semplice. Ma c’è un collegio sindacale nell’ASP di Cosenza? Oltretutto il passaggio sindacale previsto per l’istituzione di una pronta disponibilità endoscopica c’è stato?

E se anche ci fosse stato, come si fa ad istituire una pronta disponibilità per una pratica come l’endoscopia che non riveste i caratteri dell’urgenza?

Siamo davvero all’assurdo.