Cosenza, sanità “depressa”. Nesci (M5S): “Scura avvia la procedura di rimozione per Mauro”

Raffaele Mauro, direttore generale dell'ASP di Cosenza
Advertising

«Il Movimento 5 stelle ha denunciato alla Camera il caso del direttore generale dell’Asp di Cosenza, Raffaele Mauro, chiedendone la rimozione da parte dei commissari Massimo Scura e Andrea Urbani, i quali hanno attivato la relativa procedura».

Lo afferma, in una nota, la deputata M5s Dalila Nesci, che aggiunge: «Così il governatore Mario Oliverio arricchisce il proprio curriculum di errori sulle nomine dirigenziali. Tuttavia, quando ai commissari chiedemmo lo stesso intervento contro la nomina abusiva di Santo Gioffrè al vertice dell’Asp di Reggio Calabria, poi riconosciuta dall’Anac e dal Tar del Lazio, Scura e Urbani ci inviarono un parere del legale dell’interessato, per lavarsene le mani. Probabilmente Gioffrè era molto più simpatico ai due».

«Avevamo detto – ricorda la parlamentare 5 stelle – che Mauro non poteva restare un minuto in più alla guida dell’Asp di Cosenza, in virtù della vicenda della causa per depressione, oggi sotto la lente della magistratura. Oliverio incassa allora una dura sconfitta, anche perché gli avevamo chiesto la revoca di Mauro prima che, attraverso i commissari, si muovesse il governo».