Cosenza, sanità depressa. Scura trasmette sentenza Mauro in procura. Pronto decreto di rimozione

Advertising

Il commissario straordinario per il piano di rientro dal debito sanitario, Massimo Scura, ha trasmesso gli atti  della sentenza Ferrentino con la quale è stata riconosciuta la depressione cronica del direttore generale dell’ASP di Cosenza Raffaele Mauro alla procura della Repubblica di Cosenza.

Scura ha segnalato al procuratore della Repubblica l’anomalia di una sentenza che ha riconosciuto una patologia invalidante a Mauro appena un mese prima della sua nomina a direttore generale.
C’è di più, però, e cioè che lo stesso Scura, a distanza di due mesi dalla richiesta formulata alla Regione, ha attivato la procedura sostitutiva prevista dalla legge  sul commissariamento delle Regioni in default, per la rimozione del direttore generale a causa della violazione delle disposizioni di legge che obbligano a dichiarare il contenzioso in corso  prima della nomina.
Intanto, domani “Sette”, l’inserto del “Corriere della Sera” si occuperà della transazione Filippo e degli scandali che hanno riguardato l’ASP di Cosenza nell’ultimo  semestre, con un articolo di Gian Antonio Stella.