Cosenza, sanità depressa: spostata a Castrovillari la dialisi di Rossano per favorire il cognato di lady Mauro

Raffaele Mauro, direttore generale dell'ASP di Cosenza
Advertising

IL DG MAURO SPOSTA A CASTROVILLARI LA DIALISI DI ROSSANO PER FAVORIRE IL COGNATO DELLA COMPAGNA

Giuseppe Antoniotti, capogruppo consiliare di “Rossano prima di tutto”, ha certamente fondati motivi di preoccupazione circa il destino del reparto di dialisi dell’ospedale spoke di Rossano: il direttore generale dell’Asp di Cosenza Raffaele Mauro, alias Faccia di Plastica, artatamente, ne ha da tempo previsto il trasferimento presso l’ospedale di Castrovillari.

Lo spostamento del reparto di dialisi da Rossano a Castrovillari non sottende ad alcuna logica di geo-politica sanitaria o di qualsivoglia altra motivazione atta a favorire la più funzionale e corretta fruizione di un servizio salva-vita all’utenza: l’unica “logica” che è alla base della ignobile decisione è sempre la stessa che ha “guidato” il direttore Mauro sin dal suo insediamento e cioè quella di favorire i suoi sodali, fregandosene di ciò che comporta, a discapito dei cittadini.

Nel caso specifico, spostare la struttura complessa di “Nefrologia e Dialisi” dall’Ospedale Spoke di Rossano-Corigliano all’Ospedale di Castrovillari significa solo una cosa: assicurare la direzione di una struttura complessa al Dott. Romano Musacchio, attualmente direttore perdente posto della struttura complessa di Dialisi di Castrovillari, cassata dal Commissario Scura.

Viene da chiedersi il perché di tanto “cortese interessamento” nei confronti di un dirigente medico certamente anonimo e privo di fama: la risposta è semplice: il Dott. Musacchio è il cognato della dottoressa Cesira Ariani, attuale (e non più ex ormai) compagna del direttore Mauro.

Al contrario, la dottoressa Teresa Cicchetti, attuale primario del reparto di Dialisi dell’Ospedale di Rossano, è nota a tutti sia per le indubbie capacità professionali che per quelle di disponibilità nei confronti dell’utenza e pertanto (?!) il dg Mauro, per favorire Musacchio, ha pensato bene di dissuaderla dal restare ancora in servizio, preannunciandole il trasferimento del suo reparto in quel di Castrovillari.

La Cicchetti sarà quindi collocata anticipatamente in pensione dal prossimo 1° novembre ed il reparto, per favorire il cognato della compagna di Mauro, verrà spostato a Castrovillari. L’allocazione del reparto di Dialisi presso l’ospedale di Rossano ha rappresentato da sempre una risposta baricentrica rispetto alle esigenze dello specifico territorio, ma al dg Mauro poco importa se l’utenza sarà costretta a nuovi e più angusti percorsi, l’importante è assicurare l’ennesimo favore al suo clan nel suo mandamento.