Cosenza, tragedia a corso Telesio. Spagnuolo come Catalano: “Nessuna ipotesi esclusa”

Il procuratore della Repubblica di Cosenza, Mario Spagnuolo

Proseguono a Cosenza le indagini coordinate dalla procura per accertare le cause dell’incendio divampato venerdì in un appartamento al terzo piano di un vecchio stabile in corso Telesio, nel centro storico della città e che ha provocato la morte di Antonio Noce, del nipote Roberto Golia e della fidanzata di quest’ultimo, Serafina Speranza. Gli inquirenti attendono la relazione dei vigili del fuoco per capire la dinamica precisa di innesco delle fiamme nel palazzo del centro storico della città.