Cosenza: “Un altro sguardo” a Santa Lucia

Quando si vuole cercare un luogo dove immergersi per vivere un’umanità senza pregiudizi e senza cliché addomesticati da giornali e tv basta scrutare gli occhi dei bambini. E se gli sguardi vengono catturati, ecco nascere qualcosa di nuovo che aiuta a comunicare e a socializzare. È quanto il fotografo Ciro Battiloro insieme all’artista Christian Cosentino hanno realizzato per il quartiere Santa Lucia di Cosenza, con la preziosa collaborazione dell’associazione di volontariato che dal rione prende il nome. “Un altro sguardo”, questo il titolo del laboratorio di fotografia messo su tra i vicoli del quartiere, a cui hanno partecipato i bambini del posto. E proprio da questa esperienza è nata la mostra fotografica che sarà possibile visitare i prossimi 5 e 6 maggio.Protagonisti assoluti i piccoli abitanti del posto, dagli 8 anni in su. I loro occhi sono la lente che racconta il quartiere, attraverso gli scatti esposti proprio nel cuore del centro storico di Cosenza, a Santa Lucia. Per vedere questi luoghi e queste persone in modo diverso. Per scrutare meglio una realtà troppo facilmente etichettata dal paese legale che conta, in perenne contrasto con un paese reale che invece accomuna tutti gli uomini. Uno sguardo sincero offerto da chi non conosce distinzioni. Da chi non le fa. Ed ecco venire fuori una realtà costruita con poco, senza lussi, a volte anche senza i servizi primari. Una realtà orgogliosa. Ricca di nobiltà di gesti e pensieri. Una realtà autentica.

L’esposizione inizierà il 5 maggio in via Santa Lucia alle 17:30, con l’inaugurazione, e proseguirà fino al 6 maggio.