Cosenza Vecchia sempre più una discarica a cielo aperto

Advertising

 

grutta1Olimpiadi, funivia, piazze, musei, tesori, mentre il sindaco se ne va in giro a declamare la sua ciutia, questa è la reale situazione della città vecchia. Non c’è bisogno di nessun commento, basta guardare le foto. Siamo nel cuore della città antica, dove sorge una delle chiese più importanti della città: San Francesco D’Assisi, dove risiede anche il laboratorio di restauro della Sopraintendenza. Una delle zone più suggestive e più storiche della città antica. Sfregiata continuamente dall’incuria e dall’abbandono. Se da un lato è vero che esiste l’inciviltà di alcuni cittadini che non si fanno remore ad abbandonare i rifiuti, dall’altro è anche vero che non esiste un piano manutentivo e di controllo del patrimonio storico architettonico cittadino. Questo la dice lunga sulle reale intenzioni di questa amministrazione che ciancia di recupero, ma poi, come vedete, non riesce neanche  a mantenere il giusto decoro che questi luoghi meritano.grutta2

Purtroppo i cosentini hanno scelto, ed hanno deciso che Occhiuto può fare quello che vuole, anche abbandonare a se stesso, come sta facendo, il borgo antico.  Evidentemente per i cosentini va bene così. Non serve aggiustare e pulire veramente, basta solo enunciarle queste azioni, che noi siamo contenti così. L’importante è tenere pulito corso Mazzini e il centro. Tutto il resto può anche sparire, che è meglio!grutta5

grutta3