Cosenza, via Adua: l’arroganza del “cerchio magico” di Occhiuto non ha limiti

Il nostro amico Geronimo ha colto nel segno denunciando i privilegi di qualche lecchino prezzolato del sindaco nelle traverse di Corso Mazzini (http://www.iacchite.com/lettere-a-iacchite-cosenza-via-c-marini-e-via-capoderose-le-traverse-dei-privilegiati/).

A poche ore dalle denunce contenute nella sua lettera, a dargli manforte arriva il Comitato Spontaneo dei cittadini di via Adua, che ormai da un anno si batte inutilmente per fermare questa indecenza tutta “occhiutiana” e interna al “cerchio magico” del sindaco più cazzaro, corrotto e delinquente d’Italia. Una “legge” secondo la quale i macchinoni di ricchi borghesi elettori di Occhiuto come i “signori” (si fa per dire!) Perri e Carofiglio possono fare il bello e il cattivo tempo. Così come quelli di altri soggetti (dei quali non conosciamo al momento i cognomi ma prima o poi usciranno fuori) che esibiscono falsi tesserini di invalidità. 

Ma ecco il testo della lettera che ci hanno scritto i cittadini di via Adua. 

Buongiorno,
Leggendo l’articolo di cui sopra, è doveroso denunciare la realtà di una strada della “famosa” isola pedonale.
Esiste il COMITATO SPONTANEO VIA ADUA, che tra residenti e commercianti, segnala ormai da oltre un anno all’attuale amministrazione comunale, la VERGOGNOSA REALTÀ che viviamo.
A chi è convinto che nel perimetro del centro città si vive di servizi efficienti, bisogna far capire e vedere che la realtà purtroppo è ben diversa.

Non esiste più lo spazzamento (l’ultimo si è visto 3 settimane addietro) nonostante il sopralluogo in via Adua dei cosiddetti responsabili (roba da matti!!!).

Ma la realtà più scandalosa è che la nostra è una via senza varco, senza controllo elettronico e senza i nuovi PALETTI e probabilmente è lasciata terra di nessuno per il motivo che spiegava Geronimo nella lettera che avete pubblicato e che parla apertamente di privilegiati.
Non potete neanche lontanamente immaginare cosa succede.
Via Adua è TERRADINESSUNO e DI POCHI (i soliti), SOPRATTUTTO DEI TESSERINI DEGLI INVALIDI PALESTRATI!!!Tra una fioriera e un’altra, sostano sempre le stesse autovetture che espongono regolarmente il tesserino di cui sopra, ma che sono più sani e robusti di chi scrive.
DENUNCIATA questa SISTEMATICA ABITUDINE di questi imbroglioni (il presidente del Comitato è stato ricevuto nientepopodimenoche in Commissione Trasporti!!!) con tanto di foto e video, nulla è cambiato!
Dal Comune c’è lo slancio d’interesse verso la legalità, ma poi…. Timoranoarimani! (ti muoiono nelle mani, ndr)
Però ti ascoltano, miiii come ti ascoltano!

Non passa l’ambulanza, non passano i Vigili del fuoco (proprio la settimana scorsa a causa della famosa Mercedes bianca”). E quando al sindaco, incontrato per caso in prossimità della via, è stato segnalato il tutto, ha chiesto “dove si trova questa strada? E perché non c’e la telecamera? Provvederemo presto”… Beh, ancora aspettiamo!!!Recentemente, sempre con richiesta protocollata e mail, il Comitato ha chiesto altri arredi per distogliere i soliti incivili, ma anche lì…. ASPETTIAMO… pare che i PALETTI siano finiti. E via Adua continua ad essere terra di pochi e strada PERSONALIZZATA da QUALCUNO!!!

Ma lo sa che per chiedere l’ intervento diurno dei vigili è diventato motivo di ansia?
Non ci considerano proprio… Se mai arrivano chiedono scusa a chi è in difetto e MAI considerano le macchine con i falsi tesserini invalidi… Chissà perché?

Se poi si chiede l’ intervento notturno, beh…hanno la reperibilità! Quindi po’ puru mora!!! Se la strada, come 7 notti su 7, è chiusa da macchine, e c’è emergenza… ASPETTI IL VIGILE DI TURNO REPERIBILE e sei fregato…Ecco, noi siamo esasperati perché dai consiglieri ai dirigenti al sindaco tutti ci hanno palleggiato e continuano a farlo. Siamo tante le famiglie in una strada ZTL che non riescono a raggiungere il proprio portone, hanno difficoltà a scaricare la spesa dalla macchina al portone, per non parlare di chi ha figli, piccoli e non (costretti, causa impedimenti parcheggi selvaggi al centro della strada, a fare il giro dall’altro ingresso!!). Gli onesti rispettano le regole, ma I SOLITI fanno ciò che vogliono con il benestare tacito dell’intera amministrazione.
PERCHE’ SOLO VIA ADUA È SENZA CONTROLLI E INTERVENTI? PERCHÉ?

Comitato Spontaneo Via Adua