Cosenza, Ztl nel centro storico: operazioni immobiliari all’orizzonte?

#ZTL NEL #CENTRO #STORICO DI #COSENZA: OPERAZIONI IMMOBILIARI ALL’ORIZZONTE???
_______________________________
Ieri pomeriggio mi sono recato nel centro storico di Cosenza (per la prima volta da quando è stata introdotta la ZTL), rigorosamente a piedi come mia consuetudine. Sono notoriamente ambientalista ed eco sostenibile, in città giro a piedi, in bici, o al massimo in scooter.

Ho incontrato residenti, commercianti ed imprenditori che nel centro storico vivono e/o hanno investito con coraggio e sacrifici. Era il deserto più totale, un’immagine desolante e straziante. Ho aderito anche ad una petizione e raccolta fondi per impugnare l’ordinanza sindacale.

Da più parti ed a più riprese ho ascoltato qualche malpensante, che vorrebbe sostenere che dietro l’introduzione della Ztl vi possano essere interessi immobiliari dei soliti “amici degli amici”… la strategia messa in atto da qualcuno dovrebbe essere: isolare completamente il centro storico, già abbandonato da decenni, così da determinare la chiusura o lo spostamento di quelle poche attività commerciali o uffici rimasti, ed il conseguente crollo delle quotazioni degli immobili, di importanti palazzi storici, per qualche eventuale operazione immobiliare all’orizzonte…
Io non ci credo, però si dice: a pensar male si fa peccato ma spesso si indovina…

P.s.: la ztl è di per se giusta e condivisibile, ma non in questa maniera… h24, calata all’improvviso, senza una preventiva preparazione o una programmazione di eventi e strategie integrative di una zona della città già abbandonata e che vive diverse difficoltà. Una zona geomorfologicamente posizionata su un promontorio, pertanto non di facile accesso, non integrata con la parte nuova ed in una città in cui i servizi pubblici sono pressoché inesistenti. Introdurre una ZTL in queste condizioni e in tali modalità significa isolare completamente il centro storico!
#SalviamoilCentroStoricodiCosenza

Michele Arnoni – Idm Cosenza