Cremonese-Cosenza, i precedenti: perfetta parità, due vittorie a testa e un pari

Cremonese-Cosenza 1989: l'espulsione di Ciccio Marino

Cinque precedenti allo stadio “Zini” di Cremona in Serie B tra grigiorossi e rossoblù e perfetta parità nel bilancio: due vittorie dei padroni di casa, due vittorie dei Lupi e un pareggio. In realtà, ci sarebbe anche un sesto precedente di Coppa Italia risalente al 2014 (vinse la Cremonese) ma non lo abbiamo inserito nel “conteggio”.

La prima volta allo “Zini” risale al 1989, ovvero al primo campionato in Serie B del Cosenza dell’era moderna. Si gioca la terza giornata del girone di ritorno e i Lupi sono reduci dalla bellissima vittoria al San Vito contro il Brescia (3-0). Ma la Cremonese, all’epoca, è una corazzata con i vari Lombardo (Attilio detto Popeye), Bivi (ex Catanzaro), Maspero, Rampulla, Chiorri e compagnia bella e alla fine, battendo la Reggina nello spareggio finale, viene promossa in Serie A. Il Cosenza dell’indimenticabile Bruno Giorgi chiude il campionato con gli stessi punti di grigiorossi e amaranto ma non arriva agli spareggi – come ricorderete – per la classifica avulsa.

Quel giorno a Cremona il Cosenza perde 3-1 pagando a caro prezzo due ingenuità difensive nella prima mezzora che portano in gol Citterio e Bivi ma anche l’espulsione di Ciccio Marino nel finale del primo tempo. I Lupi hanno comunque la forza di reagire e, sia pure in dieci, accorciano le distanze con un’autorete di Maspero successiva ad un calcio di punizione di Gigi De Rosa. Nella ripresa i rossoblù fanno di tutto per riacciuffare il pari ma nel finale un contropiede di Cinello fissa il risultato sul 3-1.

Il Cosenza torna a Cremona nel 1991 ma non lotta più per la promozione bensì per la salvezza (è il campionato dello spareggio di Pescara con la Salernitana). I padroni di casa invece, appena retrocessi dalla A, ritornano nella massima serie. Allo “Zini” finisce 2-1 con i gol di Dezotti su rigore, Giandebiaggi (che una decina d’anni dopo avrebbe indossato la maglia rossoblù) e Oberdan Biagioni direttamente su calcio di punizione.

Nel 1992-93 il Cosenza di Fausto Silipo e la Cremonese di Gigi Simoni tornano a lottare insieme per la Serie A. La gara d’andata allo “Zini” finisce in parità. Cosenza in vantaggio al 23′ con un gran tiro di Statuto deviato prima da Marulla e poi da Cristiani per l’autogol che finisce sui tabellini. La Cremonese rimedia nel finale con un gol del jolly Gualco. Nella gara di ritorno al San Vito, i Lupi perderanno 1-0 (autorete di Ciccio Marino dopo appena due minuti) nonostante un incredibile assedio alla porta avversaria: il portiere Turci parò tutto ma i nostri calciatori sbagliarono anche molto.

Il Cosenza conquista le sue due vittorie allo “Zini” nel 1996-97 e nel 1998-99 in due campionati nei quali la Cremonese smobilita e retrocede in terza serie. Nel primo campionato, a dire il vero, il dramma della retrocessione accomuna anche il Cosenza di De Biasi-Scoglio-De Biasi. Nella gara d’andata a Cremona, il Cosenza vince 3-2 grazie ai gol di Voria, Alessio e Mazzoli ma anche in virtù delle prodezze del portiere Amato, che para addirittura due calci di rigore.Nel 1998-99 invece (ultimo precedente in Serie B) il Cosenza, affidato a Walter De Vecchi dopo l’incredibile esonero di Giuliano Sonzogni, vince facile per 3-0 con gol di Moscardi, Manfredini e De Francesco.

I PRECEDENTI DI CREMONESE-COSENZA

1988-89 CREMONESE-COSENZA 3-1 11′ Citterio, 30′ Bivi, 45′ (aut.) Maspero, 86′ Cinello

1990-91 CREMONESE-COSENZA 2-1 40′ (rig.) Dezotti, 50′ Giandebiaggi, 52′ Biagioni (CO)

1992-93 CREMONESE-COSENZA 1-1 23′ (aut.) Cristiani, 75′ Gualco

1996-97 CREMONESE-COSENZA 2-3 2′ Cristiani, 9′ Voria, 42′ Alessio, 53′ Petrachi, 75′ Mazzoli

1998-99 CREMONESE-COSENZA 0-3

Cremonese: Razzetti; Caverzan, Galletti, Compagnon, Castellini; Collauto, Guarneri (Arno), Pizzi (Albino), Brncic; Mirabelli (Manfredi), Ghirardello

Cosenza: Ripa; Parisi, Paschetta, Di Sauro (Malagò), Montalbano; Riccio, Moscardi, Alfieri, Manfredini; De Francesco (Apa), Tatti (Di Giannatale). Allenatore: De Vecchi

Arbitro: Nucini di Bergamo

Marcatori: 28′ Moscardi, 60′ Manfredini, 63′ De Francesco.