Crotone, battuta di misura la Sicula Leonzio. Mercato: arriva Ajeti, chiesto Cutrone al Milan

Advertising

CROTONE-SICULA LEONZIO 1-0

CROTONE: Cordaz (16’st Viscovo); Faraoni (42’st Esposito), Ceccherini, Cabrera (16’st Dussenne), Martella; Rohden (1’st Borello), Izco, Suljic, Tonev; Trotta (1’st Stoian), Budimir (28’st Kotnik). A disp: Figliuzzi (GK), Galli, Capone, Liviera, Araldo, Giannotti, Diletto. All. Nicola

SICULA LEONZIO: Narciso; Squillace (38’st Granata), Monteleone, Camilleri (34’st Bonfiglio), Giuliano; Marano (38’st Masocco), Cozza, D’Amico (12’st Russo); Arcidiacono (12’st Fella), Ferreira (34’st De Felice), Bollino (34’st Gianola). A disp: La Cagnina (GK), Di Gregorio (GK), De Rossi, Gammone. All. Rigoli

Arbitro: Cavaliere di Paola
Assistenti: Basile e Benedetto di Crotone
Reti: 27’st Budimir (C) su rigore

Terza amichevole stagionale e terza vittoria per gli squali che battono 1-0 la Sicula Leonzio, squadra di Serie C, sul campo di Moccone, ma i rossoblù avrebbero meritato ampiamente un risultato più ampio in virtù delle numerose occasioni da rete create. Un salvataggio sulla linea e almeno tre interventi super di Narciso hanno negato un passivo superiore agli avversari. Ma aldilà delle reti, quel conta è aver immesso ulteriore benzina nelle gambe e aver provato i dettami tattici di mister Nicola, che oggi ha aumentato il minutaggio dei suoi. Gli squali erano già scesi in campo al mattino per una seduta di allenamento, e lo faranno anche stamattina. Successivamente mister Nicola concederà il rompete le righe per 3 giorni di meritato riposo.

LA CRONACA

Molti assenti tra i titolari del Crotone per affaticamento fisico: Barberis, Nalini, Acosty, Sampirisi. In campo i nuovi arrivati Izco e Trotta; confermati in difesa Ceccherini e Cabrera centrali con Martella e Faraoni laterali. Attacco con Trotta e Budimir, sostenuti da Tonev. Non basta la buona vena del bulgaro ad aprire varchi tra i bianconeri allenati da Pino Rigoli, che sono bravi e veloci a costruire in ripartenza, ma non tirano mai in porta. Il Crotone prova molti movimenti con Budimir, che lavora molto per far salire la squadra. Bene Izco, che gioca per 90 minuti. Rossoblu pericolosi in due occasioni con Rohden e Martella, ma il primo tempo finisce a reti inviolate.

Nella ripresa esce Trotta, ancora indietro nella preparazione. Gioca Stoian, che mette un po’ di fantasia in campo. Il Crotone spinge molto sulle fasce e passa al 27′ con Budimir che conquista (fallo di Monteleone) e trasforma un calcio di rigore spiazzando Narciso. “La squadra – ha detto Davide Nicola – ha raggiunto un buon livello. Oggi c’era qualche assente tra i titolari ed alcuni sono ancora un po’ in ritardo, ma vedo bene i movimenti ed il rispetto di alcune strategie. I carichi di lavoro sono molto impegnativi. Contro il Cagliari, nell’amichevole del 5 agosto allo Scida, vedremo se saremo in grado di competere con una formazione di serie A come la nostra. La squadra, comunque, sta lavorando alla grande».

L’allenatore del Crotone ha parlato anche di calciomercato. “Aspetto fiducioso e senza fretta – ha detto Nicola – qualche altro arrivo. Probabilmente completeremo la squadra nell’ultima sessione come l’anno scorso. La società sa bene come muoversi”. Quasi fatta per il difensore albanese del Torino, Ajeti, si sta valutando la possibilità di chiedere al Milan il prestito del giovane Cutrone (un nome una garanzia!), già in grande evidenza sia col Bayern che nel preliminare di Craiova di Europa League.