Crotone, chiuse indagini sulla Soakro spa: 15 avvisi di garanzia

Advertising

ANSA) – CROTONE, 12 LUG – I finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Crotone, su disposizione della Procura della Repubblica di Crotone, hanno notificato gli avvisi di conclusione delle indagini preliminari a 15 amministratori della Soakro spa, società per la gestione del servizio idrico nella provincia di Crotone.

I reati contestati sono quelli false comunicazioni sociali, abuso d’ufficio e, a seguito della declaratoria di fallimento, bancarotta fraudolenta. L’operazione denominata “Acqua chiara” è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Crotone. Rilevata una serie di affidamenti illegittimi nel periodo 2011-2015. Sarebbero stati stipulati diversi contratti di cottimo fiduciario e lavori di somma urgenza, che non potevano essere essere considerati singolarmente e che, superando il limite di 40 mila euro, andavano concessi attraverso le normali procedure e nel rispetto dei principi di trasparenza, rotazione e parità di trattamento.
Il totale dei contratti illegittimi ammonta a oltre 1,6 milioni di euro.