Crotone, il lungomare Gramsci non avrà più le “palle”

Advertising

Da questa mattina mezzi in azione sul lungomare di Crotone nell’ambito delle azioni programmate dall’amministrazione Comunale per assicurare decoro ad un luogo importante della città.

La task force istituita dal sindaco Ugo Pugliese, che ha tre le sue priorità il restituire vivibilità alla città, già dall’insediamento sta svolgendo una profonda azione proprio sul lungomare cittadino.

Questa mattina, coordinati dall’assessore al Verde e Sicurezza Caterina Caccavari e dal consigliere comunale Enrico Pedace, i mezzi dell’Akrea hanno provveduto alla rimozione delle installazioni oggetto di atti vandalici e abbandonati sulla strada o gettati sull’arenile.

Si tratta di quelle installazioni che i crotonesi conoscono meglio come “palle”, originariamente posizionate sul percorso del lungomare che erano destinate all’illuminazione ma che erano state oggetto di atti vandalici. Alcune erano state abbandonate sulla strada, il che oltre ad influire negativamente sul decoro, rappresentava anche un pericolo, altre addirittura gettate sulla spiaggia adiacente.

Con i mezzi a disposizione della task force sono state tutte rimosse. Una azione a tutela del decoro di un luogo importante della nostra città ed anche una risposta alle sollecitazioni dei cittadini che da tempo richiedevano la rimozione di quello che si presentava uno spettacolo indecoroso rispetto ad un luogo così suggestivo come il lungomare.

Luogo che, come detto, è stato oggetto in questi giorni di altri interventi, a cominciare dalla rimozione delle alghe accumulate da tempo sull’arenile a ed il lavaggio di tutta la pavimentazione della passeggiata estiva dei crotonesi. Inoltre, per garantire ulteriormente la vivibilità del lungomare, da domani è in vigore, e lo sarà per tutta l’estate, la zona pedonale (dalle 20 alle 3).

Una azione sinergica messa in campo sia per il recupero del decoro del lungomare ma anche per valorizzare i luoghi nella prospettiva dell’inizio della stagione estiva e dei grandi eventi culturali e sportivi che si prepara ad ospitare il palcoscenico naturale della città. Domani alle 4 inoltre è prevista la pulizia dell’arenile con l’ausilio di un “pulisci spiaggia”.