Crotone, che impresa: espugna il Dall’Ara in rimonta (2-3). Doppio Budimir e rigore di Trotta

Advertising

Un grande Crotone compie l’impresa al Dall’Ara e batte il Bologna. La squadra di Nicola vince 3-2 in rimonta sul Bologna e centra così il suo terzo successo in campionato, il secondo di fila dopo la vittoria sulla Fiorentina allo Scida. Calabresi a +6 dalla zona retrocessione. E’ crisi nera, invece, per il Bologna, al quarto ko consecutivo.

Primi quarantacinque minuti pazzeschi ed intensi in terra emiliana: i padroni di casa partono subito forte con Verdi e Di Francesco. I due calciatori, rispettivamente al 10′ e al 13′, mettono in affanno la difesa ospite. Il Crotone soffre il pressing e il palleggio dei rossoblu: dopo sette minuti è il sempre presente Palacio a rendersi pericoloso. Gli Squali si difendono e ripartono in contropiede: al 23′ è Da Costa a salvare su un colpo di testa di BudimirCordaz, il migliore in campo per i calabresi, abbassa la saracinesca: il portiere sventa prima su Palacio, poi su Verdi lanciato a rete.

Al 39′ è il numero 9 felsineo a sbloccare il match: fallo procurato da Crisetig e punizione, dal limite, affidata al mancino dell’ex Milan. Il fantasista scavalca la barriera e trafigge l’estremo difensore avversario. Il momentaneo vantaggio dura poco: al 43′ Budimir approfitta di una dormita difensiva e insacca alle spalle di Da Costa. Il primo tempo giunge al termine ma è ancora l’esterno rossoblu, al 45′ da calcio da fermo, a beffare Cordaz: seconda perla del calciatore e doppietta personale.

Al rientro dagli spogliatoi è il Crotone a creare la prima occasione: ci prova Pavlovic dalla distanza ma il portiere bolognese, in due tempi, allontana. Al 60′ ancora Verdi da punizione: stavolta la conclusione finisce alta. Poche emozioni nella ripresa: i calabresi tentano di agguantare un pareggio prezioso. Chance per Nalini: lo spunto dell’esterno termina con un nulla di fatto.

Al 68′ il Var, dopo una lunga attesa, segnala un calcio di rigore per gli Squali: dal dischetto si presenta Trotta, il quale spiazza Da Costa e aggiusta il risultato. La fase di stallo del match si scioglie: un’ennesima ripartenza premia gli ospiti. Budimir dal limite dell’area, dopo un rimpallo, calcia forte: pallone violento che si infila dove l’estremo difensore del Bologna non può arrivare. È 2-3 per il Crotone.

Negli ultimi minuti di gara, Donadoni tenta il tutto per tutto lanciando nella mischia Destro e Falletti. I padroni di casa assediano l’area ospite ma il gol non arriva.

 

BOLOGNA-CROTONE 2-3

BOLOGNA: Da Costa; Krafth, Gonzalez, Helander, Masina (78′ Falletti); Poli, Crisetig, Donsah (73′ Destro); Verdi, Palacio, Di Francesco (46′ Krejci). A disp. Santurro, Ravaglia, Nagy, Demaio, Petkovic, Taider, Mbaye, Maietta, Okwonkwo. All. Donadoni.

CROTONE: Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Simic, Pavlovic; Nalini, Barberis, Mandragora, Stoian (60′ Rohden); Budimir (92′ Simy), Trotta (83′ Izco). A disp. Festa, Viscovo, Suljic, Tonev, Faraoni, Cabrera, Martella, Crociata, Ajeti. All Nicola.

Arbitro: Pasqua di Tivoli.

Reti: 38′ e 45′ Verdi , 42′ e 69′ Budimir, 67′ rig. Trotta.

Note: ammoniti Sampirisi, Budimir, Simic, Krafth, Gonzalez.