Crotone-Juventus: Higuain gioca, Buffon e Chiellini a riposo

La Juventus atterrerà intorno alle 17 direttamente al Sant’Anna di Crotone con un volo charter partito da Torino dopo l’allenamento di rifinitura. Dybala e compagni dovrebbero alloggiare nella stessa struttura prenotata nella passata stagione: il al “Best Western San Giorgio” dove sono attesi centinaia di tifosi per le classiche foto con i propri beniamini.

Ecco quanto ha dichiarato l’allenatore Allegri nella conferenza di stamattina.

Domani chi recupera?
“Barzagli è a disposizione, Pjanic sicuramente no. Gli altri ci sono tutti, devo valutare Bernardeschi se riportarlo o meno in gruppo”.

Higuain sarà titolare?
“Della diffida non mi interessa. Higuain se sta bene domani gioca. La partita da vincere è domani, non quella col Napoli di domenica. L’importante è rimanere a +6. Gonzalo sta bene”.Benatia giocherà? Sarà multato per le dichiarazioni su Crozza (il difensore non ha gradito la satira del comico genovese, ndr) ?
“Le multe le fa la società eventualmente. In questo momento bisogna stare solo zitti e con i tappi alle orecchie, perché non bisogna dispendere energie in queste cose. Non dobbiamo dare adito a queste cose, non parliamo più di Madrid. Chiellini domani avrà un turno di riposo, quindi giocherà”.

La differenza tra Juve e Napoli la sta facendo la gestione della pressione?
“La Juventus ha fatto 84 punti e non abbiamo ancora vinto il campionato, il Napoli può fare il proprio record di punti ed è ancora là, è chiaro che abbiano più pressione perché è l’unico obiettivo che resta per loro”.

Come sta Buffon? Avrà un turno di riposo?
“Domani gioca Szczesny. La serata di Madrid ha fatto bene a Gigi, gli ha dato una scarica di adrenalina di cui aveva bisogno, i grandi campioni vivono anche di questi momenti”.

Mandragora può essere un buon rinforzo per la Juve dell’anno prossimo?
“È un buon giocatore, sta crescendo. Poi è presto per parlare della prossima stagione, ora pensiamo soltanto al campionato e alla Coppa Italia ed è lì che bisogna concentrare le forze”.

Ha fatto qualche calcolo per vincere lo scudetto?
“Mancano sei partite e dobbiamo fare quattro vittore, è l’unico calcolo da fare. Noi abbiamo un calendario difficile come il Napoli, dobbiamo fare un passo alla volta, cominciando dalla vittoria col Crotone”.