Crotone, medico di base beccato dalla Finanza

Advertising

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Crotone, nell’ambito dell’attività istituzionale volta alla tutela delle entrate pubbliche, ha recentemente ultimato una verifica fiscale nei confronti di un professionista operante nel settore della medicina di base nel circondario crotonese.

I contribuenti connotati dai più elevati profili di rischio di evasione vengono individuati sulla base di una mirata attività di intelligence, di controllo economico del territorio nonché di una specifica analisi del rischio.

In questo modo si è giunti all’individuazione del professionista che esercitava prevalentemente l’attività di medico di base.

Questi, oltre a non aver istituito e tenuto alcun impianto contabile, ha omesso la presentazione delle dichiarazioni annuali per gli anni dal 2010 al 2014. La meticolosa attività ispettiva condotta dalle Fiamme Gialle crotonesi, attraverso la puntuale ricostruzione del reddito complessivo conseguito dal professionista, ha permesso di constatare una rilevante evasione fiscale, di elementi positivi di reddito per oltre 420.000 euro, a fronte dei quali si è determinato un mancato versamento di imposte dirette per oltre 125.000 euro e indirette (IVA) per oltre 6.500 euro.

L’esito dell’attività è stato segnalato all’Agenzia delle Entrate unitamente all’ adozione delle misure cautelari reali a garanzia del credito erariale.