Crotone, non basta l’effetto-Scida: il Napoli vince in dieci (1-2)

Advertising

Non basta l’effetto-Scida: l’esordio nel suo stadio non evita al Crotone la terza sconfitta casalinga. A passare stavolta è il Napoli, che batte 2-1 i padroni di casa grazie ai gol di Callejon e Maksimovic, a segno al 17 e 33′ del primo tempo.

Due minuti prima del raddoppio azzurro l’espulsione di Gabbiadini, per un fallo di reazione contro Ferrari. Nella ripresa il Napoli subisce il ritorno del Crotone, Reina prima salva poi deve capitolare: Rosi dimezza lo svantaggio al 44′ s.t.

Il popolo crotonese si è stretto attorno alla sua squadra e ha dato una bellissima prova di fede per tutta la partita.

LA CRONACA

Dopo avere a lungo assaporato il gusto della prima storica vittoria in Serie A, svanita sul finire della partita in casa del Sassuolo, il Crotone ospita oggi pomeriggio il Napoli, chiamato ad un pronto riscatto dopo le tre sconfitte nelle ultime tre gare tra campionato e Champions.

La prima occasione è per il Napoli con Callejon che da pochi passi si fa deviare in corner da Cordaz una conclusione con il destro. Poi è ancora azzurri vicinissimi al vantaggio: Gabbiadini da buona posizione calcia addosso al portiere del Crotone.

Napoli in vantaggio con Callejon. Mertens semina il panico nella difesa avversaria, palla al centro, due deviazioni da parte di Claiton e Callejon può colpire a botta sicura.

calle
La prima vera occasione per il Crotone porta la firma di Raffaele Palladino, ma sulla conclusione dell’attaccante rossoblù si oppone in due tempi Reina.

Alla mezzora svolta importante della gara: espulso Gabbiadini per un fallo di reazione a centrocampo su Ferrari. Ma il Napoli paradossalmente va in gol, rispondendo subito con Maksimovic, che sugli sviluppi di un corner realizza il suo primo gol con la maglia del Napoli.

Il primo tempo finisce 2-0.

Nella ripresa, per 15 minuti succede poco o nulla anche se il Crotone, in superiorità numerica, fa la partita e ci mette l’anima.

Crotone pericoloso al 21′ con Simy (entrato al posto di Tonev), ma la conclusione dell’attaccante finisce alta sulla traversa della porta difesa da Reina. Si trattava di un contropiede da manuale incredibilmente sprecato dal giovane attaccante nigeriano.

Alla mezzora della ripresa il Crotone va ad un passo dal gol.

crotoneStrepitoso Reina che dice no al destro ravvicinato di Falcinelli, sulla respinta si avventa sul pallone Rohden (entrato da poco al posto di Palladino), che da posizione defilata colpisce il palo. Crotone decisamente sfortunato. 

Al 45′ sugli sviluppi di un corner, Rosi in mischia realizza il gol che riapre la partita. Ma il risultato non cambierà più.

CROTONE-NAPOLI 1-2

CROTONE Cordaz; Rosi, Claiton, Ferrari, Martella; Crisetig, Salzano (1′ st Stojan), Capezzi; Palladino (30′ st Rohden), Falcinelli, Tonev (10′ st Simy). In panchina: Festa, Cojocaru, Ceccherini, Barberis, Dussenne, Mesbah, Trotta, Sampirisi, Fazzi. All. Nicola

NAPOLI Reina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Strinic; Diawara, Hamisk (18′ st Zielinski), Alla; Callejon (30′ st Giaccherini), Gabbiadini, Mertens (39′ st El Kaddouri). In panchina: Rafael, Sepe, Jorginho, Maggio, Chiriches, Insigne, Rog, Ghulam, Tonelli. All. Sarri

ARBITRO: Mazzoleni

MARCATORI: 17′ pt Callejon, 33′ pt Maksimovic, 44′ st Rosi

crotone-napoli-1430