Crotone, parla patron Vrenna: “La parola salvezza non è più un tabù”

Advertising

“Per la salvezza ci sarà un play-out che non durerà 4 partite ma 20, oggi ci sono quattro squadre ma domani potrebbero essere 5 o 6. Ci dobbiamo concentrare su questo ma sono ottimista, credo che possiamo raggiungere l’Empoli”.

Il successo contro il Pescara, il secondo in campionato, e la risalita in classifica con due squadre alle spalle, hanno ridato morale al Crotone, come conferma il presidente Raffaele Vrenna all’Adnkronos, per il quale la parola “salvezza’ ora non è più un tabù”.

“La squadra non è stata inferiore a nessuno tranne che in un paio di partite -prosegue all’Adnkronos-. In alcune occasioni siamo stati anche sfortunati. Se si considerano i risultati dopo i primi tempi noi in classifica saremmo sesti ma negli ultimi 10 minuti abbiamo spesso subito gol perdendo o pareggiando, come a Firenze. Con il Pescara invece abbiamo ripreso la partita vincendo meritatamente”.

Sull’avvio di stagione Vrenna spiega le difficoltà iniziali: “Abbiamo forse subito il fatto che il passaggio dalla B alla A per noi era la realizzazione di un sogno e ci siamo gustati il momento. Poi abbiamo avuto il problema dello stadio che è stato completato a tempo di record. Devo fare un plauso a mister Nicola e al gruppo che con il lavoro e i sacrifici è rimasto concentrato trovando anche i risultati”.