Crotone, quattro nomi per il dopo Juric

Franco Lerda
Advertising

Divorzio annunciato. Le strade di Ivan Juric e del Crotone si separeranno. Il tecnico ha annunciato di volersi accasare al Genoa, mossa che inasprisce il braccio di ferro fra le parti.

In casa Crotone ci sono quattro nomi per la sostituzione di Juric. Corsia privilegiata per gli ex. Massimo Drago rimane in cima alle preferenze, ma anche in questo caso il problema è lo stesso: il Cesena vanta un accordo scritto valido per la prossima stagione, al momento non arrivano segnali di interruzione del rapporto nonostante l’eliminazione dai playoff di Serie B.

Il profilo di allenatore che già conosce la piazza, corrisponde pure per Franco Lerda. Rientrato sul palcoscenico della B a stagione in corso, ha portato il Vicenza alla salvezza. Nella città di Pitagora lo conoscono bene, suo il gioco forse più spumeggiante prodotto negli ultimi anni. Attualmente è libero da vincoli contrattuali, la sua scelta appare più percorribile rispetto a quella di Drago.

Per la sua prima stagione in Serie A, il Crotone sta valutando anche Roberto De Zerbi, un predestinato attualmente impegnato nei playoff di Lega Pro alla guida del Foggia. La new entry è rappresentata dal romeno Razvan Lucescu, attualmente in Grecia: è il figlio di Mircea, ex allenatore di Brescia ed Inter.

IL DIESSE URSINO RINNOVA

Peppe Ursino-Crotone: il matrimonio continua. Lo storico direttore sportivo ha rinnovato ufficialmente il suo contratto per le prossime tre stagioni, fino al 2019. Ursino lavora in Calabria da oltre 20 anni: nelle ultime stagioni ha portato allo Scida tantissimi campioni, in primis Florenzi e Bernardeschi. Il capolavoro l’ha compiuto quest’anno con la promozione in A.