Crotone, sconfitta immeritata: il Torino passa con due gol del Gallo nel finale

CROTONE, ITALY - NOVEMBER 20: Andrea Belotti of Torino scores his team's opening goal during the Serie A match between FC Crotone and FC Torino at Stadio Comunale Ezio Scida on November 20, 2016 in Crotone, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)
Advertising

Poche emozioni, pochi sussulti e molta sofferenza per il Torino contro il Crotone. Alla fine, però, la decide ancora una volta Andrea Belotti, il centravanti della nostra Nazionale.

Il Crotone si difende bene, gioca con grande intensità e va più volte vicino al gol del vantaggio, ma deve arrendersi sotto i colpi del Gallo, autore di una doppietta che lo fa volare al primo posto nella classifica marcatori, a quota 10 gol.

Il Crotone resta ultimo in classifica a 5 punti dalla zona salvezza.

La cronaca

Nel primo tempo il Crotone dà prova di quanto gli faccia bene l’aria di casa. Il Torino prova a far valere la superiorità tecnica dei suoi centrocampisti, ma i calabresi sono molto ben messi in campo e pressano su tutti i portatori di palla, impedendo a Benassi, Baselli e Valdifiori di liberare i tre attaccanti. Non è un caso che la prima occasione sia dei rossoblù, con un siluro di Barberis da fuori area sul quale Hart è costretto agli straordinari.

Il Toro fa molto possesso palla, ma fatica ad arrivare in area di rigore. Belotti è ingabbiato e si limita a qualche sponda per i compagni, mentre Ljajic e Iago Falque non riescono quasi mai a creare la superiorità numerica sugli esterni.

Al 28’ è ancora il Crotone a rendersi pericoloso: Rosi salta con una magia Moretti e mette in mezzo, ma il traversone è troppo forte per Trotta, che impatta il pallone di testa e spedisce in curva.

CROTONE, ITALY - NOVEMBER 20:  Marcus Rodhen (R) of Crotone is challenged by Emiliano Moretti of Torino during the Serie A match between FC Crotone and FC Torino at Stadio Comunale Ezio Scida on November 20, 2016 in Crotone, Italy.  (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)
CROTONE, ITALY – NOVEMBER 20: Marcus Rodhen (R) of Crotone is challenged by Emiliano Moretti of Torino during the Serie A match between FC Crotone and FC Torino at Stadio Comunale Ezio Scida on November 20, 2016 in Crotone, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Passano tre minuti e il Torino rischia ancora: Hart sbaglia completamente il rilancio sul pressing asfissiante dei ragazzi di Nicola, la palla è raccolta da Trotta che però non controlla benissimo e permette al portiere inglese di rimediare all’errore con un’uscita decisiva.

L’unica occasione degna di nota per i granata è un colpo di testa di Moretti su calcio d’angolo, che Cordaz non ha nessun problema ad addomesticare.

Nella ripresa il Torino prova a cambiare marcia. Gli uomini di Mihajlovic crescono di intensità e schiacciano il Crotone nella propria metà campo, anche se l’impressione resta quella di una squadra non in grande giornata, soprattutto in fase di finalizzazione.

Al 23′ è Ljajic a far rabbrividire i tifosi dello Scida: dal suo piede esce un calcio di punizione capolavoro, sul quale Cordaz deve compiere un miracolo per deviare la palla in angolo. Dopo un colpo di testa del neoentrato Simmy (alto di poco) è ancora Ljajic a sfiorare la rete, con un bel destro a giro da fuori che si spegne sul fondo.

La partita sembra destinata allo 0-0, ma il Crotone non ha fatto i conti con lo straordinario momento di forma di Andrea Belotti: al 35′ raccoglie un pallone filtrante di Ljajic e batte Cordaz, anche se sembra evidente la posizione di fuorigioco al momento della partenza.

torinoPer cancellare ogni possibile polemica, 9 minuti dopo arriva il raddoppio: Boyè semina il panico tra i difensori calabresi e dopo un rimpallo la palla finisce ancora al Gallo, freddo a battere il portiere e chiudere definitivamente la partita.

Il Toro si gode il suo bomber e una classifica che lo vede saldo al settimo posto. Per il Crotone una sconfitta pesante anche perché immeritata. L’unica consolazione è che anche le dirette avversarie per la salvezza hanno perso in questa giornata. La posizione di Nicola, in ogni caso, potrebbe tornare a rischio.

Fonte: Sport Mediaset

Crotone-Torino 0-2

CROTONE, ITALY - NOVEMBER 20:  Andrea Barberis (R) of Crotone competes for the ball with Marco Benassi of Torino during the Serie A match between FC Crotone and FC Torino at Stadio Comunale Ezio Scida on November 20, 2016 in Crotone, Italy.  (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)
CROTONE, ITALY – NOVEMBER 20: Andrea Barberis (R) of Crotone competes for the ball with Marco Benassi of Torino during the Serie A match between FC Crotone and FC Torino at Stadio Comunale Ezio Scida on November 20, 2016 in Crotone, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Crotone (4-4-2): Cordaz 6; Rosi 6, Ceccherini 5, Ferrari 5, Mesbah 5.5; Rohden 6 (36′ st Stoian sv), Capezzi 6, Barberis 6 (47′ st Crisetig sv), Palladino 5.5; Falcinelli 5.5, Trotta 6 (25′ st Simmy 6).
A disposizione: Festa, Cojocaru, Salzano, Dussenne, Sampirisi, Borello, Fazzi, Martella, Suljic.
Allenatore: Nicola.

Torino (4-3-3): Hart 6; Zappacosta 6.5, Rossettini 5.5, Castan 6.5, Moretti 6; Benassi 6.5 (32′ st Boyè 6.5), Valdifiori 6, Baselli 6(27′ st Obi sv); Iago Falque 5.5 (14′ st Martinez 6), Belotti 7, Ljajic 6.5.
A disposizione: Padelli, Cucchietti, Bovo, Acquah, Maxi Lopez, Gustafson, Lukic, De Silvestri, Ajeti.
Allenatore: Mihajlovic.

Arbitro: Celi

Marcatori: 35′ e 44′ st Belotti