Diamante, il TDM denuncia: “Il Comune fa pagare il ticket alle ambulanze”

Advertising

“È l’ennesimo paradosso che vede protagonista l’amministrazione comunale di Diamante che da un lato autocelebra i preparativi per una stagione turistica che vorrebbe, invano, di alto livello e dall’altro costringe le ambulanze in servizio a pagare il ticket per il parcheggio delle stesse. Ancora una volta emergono assenza di senso civico e di attenzione nei confronti di un servizio pubblico e di pubblica utilità posto, ormai da anni, al servizio della popolazione residente ma anche della popolazione di turisti che Diamante ogni anno accoglie nei mesi estivi”.

E’ quanto afferma in una nota il Tribunale per i Diritti del Malato di Diamante. 

“Tale episodio è di estrema serietà e deve far riflettere quando tale atteggiamento di insensibilità proviene da una amministrazione comunale il cui sindaco è medico affiancato da almeno altri quattro medici tra consiglieri di minoranza e/o maggioranza. Lo stesso sindaco, primario di cardiologia, ha assistito in più occasioni ad alcuni interventi delle ambulanze per soccorsi di estrema gravità ma ciò non è stato sufficiente per tradurre le parole di pseudo elogio in fatti concreti ed agevolare l’operato di ambulanze ed equipaggi nel loro lavoro a tutto vantaggio dei cittadini.

Far pagare alle ambulanze il ticket di parcheggio è come far pagare una tassa a chi soccorre per poter aiutare i cittadini e sinceramente tale circostanza si commenta da sola incalza l’avvocato Domenico Oliva referente del TDM per l’Alto Tirreno Cosentino – . E’ chiaro che non si riesce a comprendere quali siano i veri servizi da offrire alla cittadinanza e al turista ed è evidente che non si ha la capacità di osservare e notare quale sia la differenza rispetto a località che sono veramente ad alto impulso turistico sia italiane che estere e che garantiscono una vera offerta turistica.

Tuttavia se si pensa che sagre, festicciole, ecc. siano i servizi essenziali rispetto a quello della salute allora non bisogna meravigliarsi di atteggiamenti simili che non denotano assolutamente senso civico e sensibilità; d’altra parte basta recarsi in vere località turistiche dove in ogni angolo, spiagge comprese, spicca la presenza di ambulanze in servizio per la sicurezza di residenti e turisti… ma qui siamo a Diamante e non alle Canarie o alle Baleari“.