Donazione organi, l’Azienda Ospedaliera forma un gruppo tecnico

Foto di Fabrizio Liuzzi
Advertising

Nella giornata odierna, su convocazione della Direzione Generale, si è tenuto un incontro tra rappresentanti dell’Azienda Ospedaliera “Annunziata“, CSV, ASIT regionale e locale, Coordinatore regionale Trapianti, Coordinatore Trapianti d’Area Calabria Centro, Coordinatore locale Trapianti, per ottimizzare il sistema della donazione degli organi.

La riunione, cui hanno partecipato tutti i protagonisti del processo dei trapianti, si è conclusa con l’impegno di mettere in atto provvedimenti in modo congiunto e coordinato. L’Azienda si è impegnata a costituire un gruppo tecnico, in modo da migliorare le performances del numero dei donatori.

Il Direttore Generale, dr. Achille Gentile, ha, infine, comunicato che si farà promotore presso gli organi competenti, per ottenere l’autorizzazione ad effettuare, anche nell’Azienda Ospedaliera di Cosenza, il trapianto di rene da donatore vivente.

“Il messaggio vitale, intrinsecamente legato alla donazione di organi – dichiara il direttore generale – trova ulteriore realtà e forza dai tanti trapiantati che, ritrovando normalità di vita, sono potuti diventare madri e padri felici. Ciò a significare, che la donazione dopo la morte può non solo salvare molte vite minacciate o limitate da gravi malattie, ma è un gesto che permette di contribuire a dare un nuovo impulso alla vita”.