Dottor Tridico, che facciamo con Paolini?

Vi avevamo raccontato di una inchiesta in mano al Pm Tridico della procura di Cosenza che mira a stabilire e a provare che tra alcuni malavitosi locali, e l’eterno candidato a sindaco sempre trombato Enzo Paolini, c’è stato un voto di scambio http://www.iacchite.com/cosenza-il-patto-dacciaio-tra-occhiuto-e-paolini-garantito-dal-pm-tridico/

Bene, a distanza di tempo ci chiediamo: chissà a che punto si trova questa indagine?

Sono mesi che Tridico lavora a questa inchiesta. E’ partito dall’incendio del PSE, passando per le minacce a diversi consiglieri, fino ad arrivare alle ultime amministrative. In mezzo, perquisizioni, avvisi di garanzia, interrogatori, pedinamenti, intercettazioni, “confessioni”.

Tridico ha raccolto una mole enorme di materiale che proverebbe il vizietto di Paolini ad accordarsi con malavitosi. A provarlo, secondo il Pm, la frequentazioni di noti esponenti della criminalità locale nelle sue “segreterie politiche”. Soggetti che, sempre secondo il Pm, si sarebbero resi disponibili a procacciare voti per Paolini. Alcun “ricambiati” con la gestione della logistica di tutta la sua campagna elettorale: palchi, amplificazioni, manifesti, spostamenti.

Come testimoniano le foto scattate dai carabinieri e mostrate ad alcuni cittadini chiamati a rispondere a domande da Tridico su questa vicenda, come persone informate sui fatti. Foto in cui sono immortalati diversi soggetti attenzionati dalla DDA che si adoperano a smontare e montare palchi.

pseTridico ha anche chiesto una analisi dei movimenti bancari effettuati dal Paolini in campagna elettorale e risultano molti bonifici a nome di diversi ex consiglieri comunali. Somme versate a Roberto Sacco, di cui Tridico ha chiesto conto, sul perché, al diretto interessato. Che ha confermato l’avvenuto versamento, e che tale denaro serviva per “incoraggiare” gli elettori a votare Paolini.

Insomma, Tridico pare davvero impegnato in questa inchiesta. Non ha lasciato niente al caso. E il quadro è oramai completo. Tridico sa tutto. Dalla A alla Z. E per essere sicuro si è premurato di dotarsi anche di molte testimonianze. Ora, come abbiamo già detto nel passato articolo, si tratta di capire di tutto questo “materiale” che ne farà Tridico.

Il pm Tridico
Il pm Tridico

Lo userà per restituire Giustizia ai cittadini, punendo chi ha infranto la Legge se così è, oppure lo userà come “arma” di ricatto o di accomodamento dei soliti intrallazzi tra di loro? Noi vi informiamo che esiste questa inchiesta, giusto per non dimenticare quello che ne sarà della stessa. Perchè, come spesso accade da noi, che fine fanno molte inchieste, non è dato sapere.