E’ morto Fidel Castro, Lider maximo e padre della rivoluzione cubana

Fidel Castro è morto. Ne dà notizia la tv di Stato di Cuba.
Lo ha annunciato il fratello, Raúl Castro, attuale presidente dell’isola. «Il comandante in capo della Rivoluzione cubana è deceduto stasera alle 22,29», ha annunciato Raul con voce tremante. «Il corpo di Fidel Castro sarà cremato nelle prossime ore», ha aggiunto Raul , concludendo con lo slogan tanto amato dal fratello maggiore: «Hasta la victoria, siempre».
Lider maximo, padre della rivoluzione, Fidel Castro aveva 90 anni e già da diversi anni aveva passato il testimone al fratello Raul.
Castro è stato primo ministro di Cuba dal 16 febbraio 1959 all’abolizione della carica, avvenuta il 2 dicembre 1976, ed è stato, dal 3 dicembre 1976 al 18 febbraio 2008, Presidente del Consiglio di Stato e Presidente del Consiglio dei ministri, nonché Primo Segretario del Partito Comunista di Cuba, il partito unico del Paese, che tuttavia non partecipa direttamente alle elezioni.
castro
Assieme al fratello Raúl, a Che Guevara e a Camilo Cienfuegos fu uno dei protagonisti della rivoluzione cubana del 1959 contro il regime del dittatore Fulgencio Batista e, dopo il fallito sbarco nella baia dei Porci da parte di esuli cubani appoggiati dagli Stati Uniti d’America, proclamò l’istituzione della Repubblica di Cuba, uno Stato monopartitico di stampo socialista, che secondo Castro e i suoi sostenitori è una democrazia popolare apartitica, ma che i dissidenti e buona parte degli analisti politici internazionali definiscono come regime totalitario.
Ha spesso giocato un ruolo internazionale maggiore di quanto lascino supporre le dimensioni geografiche, demografiche ed economiche di Cuba, a causa della posizione strategica e della vicinanza geografica agli Stati Uniti del Paese.
Castro è stato una figura assai controversa: i detrattori lo hanno sempre considerato un nemico dei diritti umani, mentre i suoi sostenitori un liberatore dall’imperialismo e sottolineano i progressi sociali che egli ha promosso a Cuba.