Ecologia Oggi, i sindacati bloccano i licenziamenti del mago Vizza e del patron Guarascio

Advertising

Se il patron di Ecologia Oggi, il suo braccio destro e i due assessori interessati a piazzare le loro pedine nella pianta organica dell’azienda, speravano di trovare terreno fertile nei sindacati per giungere il più presto possibile ai licenziamenti dei dipendenti “non graditi”, almeno per ora devono rinviare i brindisi per le assunzioni dei loro clientes et parentes.

E’ di queste ore infatti la comunicazione di Cgil, Cisl, Uil e Ugl a Ecologia Oggi che annulla di fatto la riunione prevista per domani all’Assindustria nel corso della quale il mago Vizza aveva previsto di calare il “pacco”. Niente da fare, Vizza deve ancora percorrere un po’ di chilometri prima di arrivare al “traguardo” ma per lui, che è un podista provetto, non ci sono problemi. A meno che non si faccia male nel corso del tragitto e gli infortuni (il mago può fare gli scongiuri naturalmente) fanno parte del gioco.

Ma veniamo al contenuto della comunicazione dei sindacati ad Ecologia Oggi. “Con la presente – scrivono Cgil, Cisl, Uil e Ugl – le scriventi organizzazioni sindacali comunicano che non saranno presenti all’incontro del 23 ottobre poiché, a seguito dell’assemblea tenutasi il 19 ottobre presso il cantiere di Cosenza si è deciso che non si terranno riunioni con l’azienda finché non sia stato firmato il nuovo contratto di affidamento del servizio di igiene ambientale del Comune di Cosenza e anche finché non saranno prevenuti alle scriventi tutti i documenti richiesti per discutere di quanto in oggetto della vostra comunicazione”. I sindacati, insomma, hanno risposto picche. Seguiremo come sempre da vicino l’evolversi della situazione.