Emergenza acqua: la foto che inchioda Occhiuto

Advertising

Anche noi come Occhiuto ci siamo attrezzati e, girando girando, abbiamo trovato la prova della diretta responsabilità del sindaco in merito alla mancanza d’acqua nei condomini e nelle case dei cosentini.

Dopo aver contattato i nostri amici dei Servizi – in carogna con Occhiuto per aver diffuso la foto dello strozzino che intrallazza ccu Capu i Liuni per spolparsi la Sorical – e dopo avergli esposto il nostro problema, gli stessi si sono premurati di farci un bel regalo. E gira, vota e riminia, alla fine il regalo è arrivato: una bella foto. Si sa: chi di foto ferisce di foto perisce.

Il fermo immagine, come potete vedere con i vostri occhi, non lascia spazio a dubbi. Come direbbe quel togato di un Cozzolino, signori della Corte ecco a voi la prova regina. La pistola fumante, il cadavere nel bagagliaio, il DNA nelle unghie della vittima. Nessuno al mondo può negare tale evidenza. Neanche i suoi fedelissimi.

Durante uno dei loro tanti pedinamenti cittadini, gli amici dei Servizi hanno beccato Occhiuto mentre si aggira di nascosto per le palazzine della città intento a chiudere le saracinesche delle centraline dell’acqua dei tanti palazzi cittadini, all’insaputa dei residenti. 

Mo’ negate anche questo, se ne siete capaci. Da notare il sorriso beffardo di Mario mentre compie il gesto criminale. Come dire: i pigliu ppi fissa quannu e cumu vuagliu… 

Noi l’avevamo detto: le risposte del clan rivale non tarderanno ad arrivare, e questa è una prima bordata (ironica, s’intende) niente male. In attesa, ovviamente, di quelle vere di Madame Fifì.