Emergenza neve, gli interventi dell’Unità di crisi nel Reggino

Advertising

È proseguita per l’intera mattinata odierna l’attività dell’Unità di crisi costituita in Prefettura dalla giornata del 6 gennaio.

Il transito lungo l’arteria autostradale e le strade statali è assicurato regolarmente.

Le criticità maggiori si sono riscontraste sulle strade provinciali e comunali per la presenza di ghiaccio. I mezzi della Provincia e dei vari Comuni interessati stanno operando senza sosta per rendere percorribile le strade con i mezzi spargisale.

Le operazioni presentano qualche difficoltà dovute alle numerose richieste che provengono soprattutto dalle zone dell’entroterra.

Le Forze dell’Ordine e i Vigili del Fuoco intervengono, su attivazione della sala operativa, per soccorrere gli automobilisti in difficoltà. In particolare, i Vigili del Fuoco, coordinati dalla sala operativa, hanno recuperato un gruppo di ragazzi scouts che erano rimasti isolati a Mannoli presso la struttura che li ospitava; altro intervento messo in atto sempre dai Vigili del Fuoco unitamente a una squadra della Sorical ha riguardato il soccorso al dipendente addetto alla guardiania della Diga del Menta rimasto lì isolato per ben due giorni.

Rimangono costantemente attenzionate le strade provinciali di accesso ai Comuni montani e pedemontani.

Una situazione difficile ma in via di risoluzione riguarda alcune famiglie abitanti in frazioni del territorio di Cardeto, rimaste prive di energia elettrica. Una squadra dell’Enel chiamata per l’intervento era tuttavia rimasta bloccata lungo la strada a causa del ghiaccio che impediva il transito dei mezzi con a bordo i generatori necessari per la riparazione del guasto. tale criticità è tuttavia in fase di risoluzione.

La Prefettura è intervenuta anche per alleviare i disagi derivanti dal freddo intenso per i migranti che alloggiano nel campo tende di San Ferdinando; già nei giorni scorsi erano stati forniti 300 sacchi a pelo alla parrocchia di don Roberto Meduri e oggi altri 300 sacchi a pelo saranno consegnati a don Pino De Masi per la stessa finalità.

Sono attivi i presidi delle Forze dell’Ordine e delle Polizie Locali nelle strade d’accesso a Gambarie, per impedire la circolazione dei veicoli senza catene montate.

Le postazioni di filtro istituite nei giorni scorsi rimangono attive nelle località di Mulini di Calanna, Sant’Angelo – Bivio Podargoni e Cucullaro nonché nelle località Bivio Melia, Bivio Bagaladi e Terreti – Mosorrofa- Cataforio e Cardeto.

La Polizia Locale del Capoluogo provvede a presidiare le località Sala di Mosorrofa, il bivio Vinco Pavigliana, Croce Valanidi, Trumbaca, Terreni Limbone.

Il raccordo con Viabilità Italia e con la sala operativa della Protezione Civile Regionale è continuo. Si raccomanda, ancora una volta, ai residenti nei Comuni interessati in maniera maggiormente significativa dalle precipitazioni nevose di non mettersi in viaggio se non per effettiva necessità e, comunque, con l’attrezzatura idonea per il transito in presenza di neve o ghiaccio.