Ex Bocciodromo, batosta per Occhiuto: il Tribunale dà ragione a “Guida Sicura”

Advertising

Alle 10 di questa mattina, presso il Tribunale di Cosenza, si è concluso il lungo contenzioso tra l’associazione “Guida Sicura” e il Comune di Cosenza, in merito alla gestione dell’area denominata ex tiro a segno, posta nella più vasta area da tutti conosciuta come ex Bocciodromo.

Il collegio giudicante presieduto dalla dottoressa Carmen Misasi ha deliberato in favore dell’associazione “Guida Sicura”, presieduta allora da Giacomo Fiertler, la quale è risultata avere tutte le carte in regola, così come sostenuto da sempre dai legali dell’associazione, per cui, come da dispositivo immediatamente esecutivo, ha ordinato al sindaco Occhiuto di restituire l’area predetta al legittimo assegnatario.

Un contenzioso, quello tra i due, che è stato oggetto anche di scontro politico, come tutti ricordiamo tra il sindaco e l’ex vice sindaco Katya Gentile. Per via del rapporto tra l’ex vice sindaco e l’allora presidente Giacomo Fiertler, che risultano essere ex coniugi.

Una udienza, quella di oggi, che chiude definitivamente il conto e non dà più possibilità di appello al Comune. Ricordiamo che già il TAR e il Consiglio di Stato si erano espressi favorevolmente nei confronti dell’associazione “Guida Sicura” rimandando però alcune considerazioni di carattere giuridico al tribunale ordinario, che oggi si è espresso, dando torto al Comune di Cosenza.

Ora si attende solo il ripristino della legalità da parte del sindaco Occhiuto, che inopinatamente aveva negato l’accesso all’associazione in quella area, restituendo il maltolto a chi, sin dal primo momento, aveva ragione da vendere.

Una batosta per il sindaco Occhiuto e per la sua prepotenza, che conferma una tendenza.

In tribunale, a Cosenza, Occhiuto non gode più di coperture e favori. Per una volta, e speriamo sia la prima di una lunga serie, giustizia è fatta.