Fiumefreddo, mare sporco e bagnanti arrabbiati

Advertising

La domenica del cosentino (e del calabrese) medio è in pieno svolgimento.

Le temperature altissime e la varietà di approdi hanno messo in marcia, nonostante la crisi, migliaia e migliaia di persone.

Le segnalazioni di mare sporco, purtroppo, non mancano. Anche se, detto con obiettività, oggi c’erano molte spiagge sul Tirreno dove le condizioni del mare erano abbastanza accettabili.

L’amico Ugo, tuttavia, intorno alle 12,30 si è un po’ rotto le scatole e ci ha mandato una serie di foto da Fiumefreddo Bruzio dove la situazione era quella che vedete. Che non fa onore a nessuno e comunque va denunciata. Perché se c’è da fare qualcosa, la si deve fare e non ci si può nascondere sempre dietro un dito.

Se l’acqua è sporca, va detto con chiarezza, al di là di ogni possibile “campanilismo”, e i padroni del vapore, quelli che continuano a prenderci per il culo con il “mare da bere”, devono essere messi alla gogna. Purtroppo solo mediatica, perché ne meriterebbero altre molto più pesanti.