Fornisce false generalità ai carabinieri, ma le impronte digitali svelano la sua identità

Advertising

Nel pomeriggio di oggi i Carabinieri di Montalto Uffugo hanno eseguito a Rende un provvedimento emesso dal Tribunale di Agrigento che disponeva la custodia cautelare in carcere ai danni di M.D.M., 24enne rumeno di Corigliano Calabro.

L’uomo è stato controllato nel corso della stessa mattinata a Montalto mentre era in compagnia di un altro ragazzo a bordo di un’autovettura con targa bulgara e al cui interno sono stati ritrovati una mazza da baseball e circa 110 kg di fili di rame già privi della guaina, del cui possesso i due non hanno fornito spiegazioni ai carabinieri.

All’atto il giovane ha poi fornito della false generalità ai militari. Accompagnati in caserma per esseredenunciati per ricettazione, porto di strumenti atti ad offendere e per il fotosegnalamento, è emerso che le impronte digitali del 24enne corrispondevano a svariati alias, uno dei quali era la reale identità del ragazzo, destinatario della misura cautelare poi eseguita. L’arrestato è ora nella casa circondariale di Cosenza.