Fuscaldo, attentato intimidatorio al sindaco Ramundo

Advertising

Ignoti e vigliacchi, nel pomeriggio di oggi, si sono introdotti in una abitazione di proprietà del nostro sindaco di Fuscaldo, Gianfranco Ramundo, appiccando il fuoco ovunque e distruggendo tutto ciò si trovava al suo interno. Un incendio doloso divampato in poco tempo, che ha persino causato gravi danni alla struttura portante esterna dell’abitazione.

incendio1

E tutto questo accadeva mentre il sindaco si trovava a Catanzaro, a rappresentare la nostra comunità dinanzi al Presidente della Repubblica.
Si tratta dell’ennesimo gesto intimidatorio perpetrato contro una persona perbene e seria. Contro un amministratore che ha dimostrato coraggio, schierandosi sin dal primo momento a difesa e tutela della legalità e della vera trasparenza.

Il sindaco Ramundo
Il sindaco Ramundo


L’ennesima dimostrazione di vigliaccheria, che non fa paura a nessuno e che non getterà, il nostro tessuto sociale, nello sconforto o nel timore di chissà chi o di chissà che cosa… Ora mi aspetto una presa di posizione ferma e decisa da parte di tutti, perché é in questi momenti che una comunità ritrova l’unità e risponde, a voce sola ed unanime, a coloro i quali, nell’anonimato, tentano di gettarci nel caos e nella paura.

Giovanni Folino