Gambarie, scout di 16 anni si perde tra i boschi: ritrovato all’alba dai vigili del fuoco

Advertising

Nottata intensa per i Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Reggio Calabria che dalla mezzanotte di ieri sono stati impegnati nella ricerca di uno scout, della parrocchia della Candelora, che si era smarrito tra i boschi di località Gambarie, nel comune di Santo Stefano d’Aspromonte.

Le operazioni, protrattesi senza sosta per tutta la notte, hanno permesso all’alba di ritrovare, sano e salvo, il ragazzino di soli 16 anni. Gli specialisti SAF (il gruppo Speleo Alpino Fluviale) e del TAS (la Topografia Applicata al Soccorso) insieme ad una squadra terrestre, hanno setacciato palmo a palmo tutta la zona indicata dai compagni de giovane ed utilizzata per un’esercitazione scout che prevedeva, per alcuni di loro, il trascorrere la notte all’interno dei boschi, per poi ritrovarsi nella piazza principale, alle prime luci dell’alba.

Solo per una piccola distrazione, il ragazzo ha smarrito il percorso stabilito, così ha deciso di accamparsi con la sua tenda in un luogo sicuro. I compagni, intorno alle 20, non riuscendo a rintracciarlo sul percorso assegnatogli, hanno iniziato da soli le ricerche ma senza successo. Intorno alla mezzanotte poi hanno deciso di chiamare i Vigili del Fuoco che, con un’unità di Comando avanzato, quattro automezzi e dodici uomini, hanno avviato le ricerche, perlustrando tutte le zone indicate dagli scouts.

Fortunatamente il tutto si è concluso positivamente intorno alle sei di stamani: solo tanta paura, soprattutto per i genitori dello scout, che lo hanno potuto riabbracciare dopo ore di ansia ed estenuanti ricerche.