Il Cosenza giocherà al “Marulla” ma evitiamo di gridare al miracolo. Il Verona presenta Henderson

Non ci saranno problemi, alla fine, per Cosenza-Hellas Verona allo stadio “Gigi Marulla”. Quello che qualcuno vorrebbe far passare per “miracolo” altro non è che un lavoro iniziato colpevolmente in ritardo e che per fortuna finirà in tempo per la scadenza. Niente di particolare: il Comune ha fatto (neanche bene) metà del suo dovere e non sarà certo la macchina della propaganda occhiutiana a incantare la tifoseria. Che semmai ricorda i danni gravissimi procurati al manto erboso del Marulla dal sindaco e dal suo sodale promoter, il pessimo Pegna.

La rizollatura, che in tutta Italia si fa in poche ore, qui a Cosenza sembra la fabbrica di San Pietro ma per fortuna siamo abituati alle cazzate del primo cittadino e dei suoi scagnozzi.

E passiamo senz’altro all’aspetto tecnico.

QUI COSENZA – Doppia seduta nel giorno della ripresa degli allenamenti per il Cosenza. I calciatori rossoblù, in mattinata, hanno alternato un lavoro di natura atletica ad un altro prettamente tecnico. Proseguimento a partire dalle 17.00 sul terreno del San Vitino – ‘Delmorgine’. Mister Braglia ha impartito ai suoi una lezione tattica con particolare attenzione al posizionamento in campo. Appuntamento a domani con una seduta unica pomeridiana.QUI VERONA – “Perché ho scelto Verona? Per me è stata una decisione facile, perché qui c’è Fabio Grosso con cui ho già lavorato a Bari e perché l’Hellas è un club storico in Italia. Mi piace giocare palla al piede e schierarmi in mezzo al campo, ma ovunque l’allenatore mi chieda di giocare io sono disponibile. Sono cresciuto ispirandomi a Steven Gerrard”. Liam Henderson si presenta così come nuovo giocatore del Verona.

Il centrocampista scozzese ha continuato: “Il pareggio contro il Padova? Abbiamo incontrato avversari molto fisici e noi non abbiamo fatto la gara che volevamo. In Serie B non ci sono partite facili ma non vogliamo perdere tempo, siamo una squadra nuova ma compatta nello spogliatoio e forte, e credo che presto arriveranno prestazioni importanti”.

Henderson ha concluso: “Contro il Padova non è mancata la grinta e non mancherà neanche contro il Cosenza, giochiamo tutti per lo stesso obiettivo e più lavoreremo insieme, più i risultati potranno essere positivi”.