Il Crotone espugna Udine e vede la salvezza: in gol Simy e Faraoni

Il Crotone sbanca Udine e conquista una vittoria fondamentale che ha il sapore del secondo miracolo consecutivo che significa salvezza. Il 2-1 degli Squali ai bianconeri significa scavalcare la Spal lasciandola da sola al terzultimo posto con due punti di vantaggio, agganciare il Chievo in quartultima posizione a quota 31 e avvicinare a sole due lunghezze Cagliari e Udinese. Tre punti di platino, che confermano lo stato di grazia dei ragazzi di Zenga reduci dalla grande impresa di aver fermato la Juve allo Scida e si preparano adesso allo scontro interno con il Sassuolo (a quota 37 e virtualmente salvo) e alla trasferta di Verona sponda Chievo per portare a compimento la “missione”.

La partita ha fatto registrare l’immediato botta e risposta tra Lasagna (che ha portato avanti l’Udinese al 5′) e Simy, poi sostanziale equilibrio e nel finale, a quattro minuti dalla conclusione, il gol-salvezza di Faraoni.

Pronti via e l’Udinese va subito avanti con il suo bomber: palla dentro di Maxi Lopez per Lasagna al limite dell’area, che spalle alla porta controlla e si gira  col mancino (5′). Incolpevole Cordaz. Appena un minuto dopo, il Crotone pareggia subito con Simy: bella palla dentro di Nalini dalla sinistra per l’attaccante nigeriano, che di destro anticipa alla grande Samir e batte Bizzarri (6′). Col passare dei minuti però le due formazioni rallentano il ritmo, aspettando il momento propizio per colpire gli avversari. Maxi Lopez e Lasagna sono un pericolo costante per la difesa calabrese, così come Fofana con i suoi inserimenti; fra gli ospiti, molto attivo Trotta. I ragazzi di Oddo attaccano, ma lasciano spesso scoperta la retroguardia difensiva favorendo le ripartenze della formazione di Zenga. Si va al riposo sull’1-1. Il secondo tempo ricomincia sulla falsariga del primo, con i friulani che tentano di giocare ma a volte si dimenticano della fase difensiva. Al 59′ si rivede Simy, che con un colpo di testa da calcio d’angolo va vicino alla rete del vantaggio. Risponde ancora Lasagna, che dalla destra si libera bene di Capuano e lascia partire un gran sinistro sotto la traversa: bella risposta però di Cordaz, che allunga in corner (62′). Sia Udinese che Crotone cercano il gol vittoria, ma senza rischiare troppo: anche 1 punto può essere fondamentale in chiave salvezza. Proprio quando la partita sembra volgere al termine, su un tiro sporcato di Simy il primo ad approfittarne è Faraoni: proprio l’ex bianconero appoggia in rete con Bizzarri fuori causa (86′). S

Udinese-Crotone 1-2 – il tabellino

Udinese (3-5-2): Bizzarri; Larsen, Danilo, Samir; Widmer (Zampano 53′), Fofana, Behrami (Balic 71′), Barak, Adnan; Lasagna, Maxi Lopez (Jankto 61′) All. Oddo

Crotone (4-3-3): Cordaz; Faraoni (Ajeti 90′), Ceccherini, Capuano, Martella; Barberis, Mandragora, Rohden; Nalini (Ricci 65′), Simy, Trotta (Sampirisi 73′) All. Zenga

MARCATORI: Lasagna al 5′, Simy al 6′, Faraoni all’86’