Il Crotone si sblocca: primo storico successo in Serie A

Advertising

Dopo 11 giornate, arriva il primo storico successo in Serie A per il Crotone di Nicola. A decidere la gara dello Scida un calcio di rigore di Trotta e un gol di Falcinelli nel finale. Chievo praticamente mai in partita, che evita un passivo più ampio solo grazie a uno strepitoso Sorrentino. I calabresi restano ultimi in classifica a soli 5 punti, ma possono guardare con fiducia alle prossime partite dopo la bella prestazione di oggi.

Pronti via è subito brivido per il Chievo. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Rosi si ritrova il pallone tra i piedi a due passi dalla riga di porta e insacca, ma Pairetto ferma tutto per fuorigioco. Risposta immediata dei veronesi con un gran destro a incrociare di Inglese, Cordaz si supera.

Gli uomini di Nicola mettono pressione alla difesa rossoblù con un 4-3-3 molto offensivo e anche dopo l’infortunio di Stoian, costretto a lasciare il campo a Nalini al 17’, sono loro a creare le azioni più pericolose. Al 25’ Falcinelli aggancia un pallone difficilissimo al limite, Trotta arriva a rimorchio e calcia molto angolato, costringendo agli straordinari Sorrentino. I veneti abbozzano una reazione, ma né Birsa né Floro Flores creano particolari problemi a Cordaz.

Crotone - Chievo VeronaProprio allo scadere del primo tempo l’episodio chiave: Castro atterra Mesbah in area sotto gli occhi di Pairetto, che indica subito il dischetto del rigore. Trotta e Falcinelli si contendono il pallone per qualche minuto, ma alla fine è Trotta a presentarsi dagli 11 metri. L’ex Sassuolo apre il piattone sinistro e la mette sotto l’incrocio, dove Sorrentino non può arrivare.

In avvio di ripresa la musica non cambia: Nalini mette subito paura alla difesa del Chievo con un destro a giro e sugli sviluppi del calcio d’angolo successivo Sorrentino è costretto a superarsi con una doppia parata miracolosa. La reazione dei veronesi è piuttosto sterile e anzi è ancora il Crotone a far tremare la retroguardia gialloblù, con una bella punizione di Barberis parata dal solito Sorrentino. L’unica vera occasione per la squadra di Maran capita sui piedi di Floro Flores, ma l’attaccante calcia male da ottima posizione, regalando il pallone a Cordaz.

Crotone - Chievo VeronaCon il Chievo riversato in avanti alla ricerca disperata del pareggio arriva poi anche il 2-0, nei minuti di recupero: Sampirisi, entrato da poco, scende lungo una fascia destra praticamente deserta e tocca dentro per Falcinelli, che a porta vuota chiude i conti.

Per il Crotone è il primo, storico, successo in A, ma soprattutto un risultato che può sbloccare psicologicamente gli uomini di Nicola, dopo 10 giornate senza successi. La zona salvezza ora è a soli due punti. Il Chievo rimane invece inchiodato a metà classifica, a secco di vittorie da quattro giornate.

Crotone-Chievo 2-0

Crotone (4-3-3): Cordaz 6; Rosi 6.5, Ferrari 6, Ceccherini 6, Mesbah 6.5; Capezzi 6.5, Barberis 6.5 (43’ st Crisetig sv), Rohden 6; Stoian sv (17’ Nalini 6.5), Trotta 6.5 (35’ st Sampirisi 6), Falcinelli 7.
A disposizione: Cojocaru, Festa, Dussenne, Martella, Dos Santos, Simy, Fazzi, Tonev, Palladino.
Allenatore: Nicola 6.5

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino 7; Frey 5.5, Spolli 5.5, Gamberini 6, Cacciatore 6; Castro 5.5, Rigoni 5 (1’ st Radovanovic 5.5), Hetemaj 5.5; Birsa 5.5; Floro Flores 5 (27’ st Parigini sv), Inglese 5 (18’ st Pellissier 5.5).
A disposizione: Seculin, Dainelli, Gobbi, Costa, Sardo, Izco, Bastien, De Guzman.
Allenatore: Maran 5.5

Arbitro: Pairetto

Marcatori: 48’ pt Trotta, 47’ st Falcinelli