Il Nero di Calabria conquista il principato di Monaco: premiato per l’originalità

Advertising

Il maialino più famoso della Calabria ha conquistato il principato di Monaco a Montecarlo. Il Nero di Calabria ha ricevuto, pochi giorni fa, un prestigiosissimo premio per la sua qualità e genuinità.

Un vanto per un prodotto di casa nostra, conosciuto ed apprezzato anche fuori, a tal punto da galoppare le vette del successo fino a giungere allo Gran Prix Slow Food di Monaco e ricevere il premio originalità.

Questo riconoscimento – ha dichiarato Franco Simone, presidente di Nero di Calabria – è un premio alla Calabria, alla sua cultura norcina, alla sua passione per le tradizioni contadine più antiche e nobili, agli intenditori che sostengono con la loro preferenza il nostro lavoro. Non a caso il nostro claim è Nero di Calabria, per cultura, per passione, per intenditori. Siamo soddisfatti di questo riconoscimento che vogliamo dedicare ai nostri affezionati clienti ed estimatori e a tutti coloro che lavorano con noi per valorizzare il suino nero autoctono di Calabria”.

Un’eccellenza gastronomica che ha una lunga storia: l’origine del suino Nero Calabrese risulta incerta. Due sono le ipotesi attuali: una la farebbe derivare dal ceppo iberico, l’altra invece lo accomunerebbe al ceppo romanico.

Un tempo era presente in vaste zone della Calabria ed era distinta in diverse “varietà” locali (Reggitana, Cosentino, Orielese, Lagonegrese, Catanzarese Casalinga e altri). Tutti questi animali avevano in comune la produzione di carne magra ideale per la produzione dei tipici insaccati della zona. Come molte razze “colorate autoctone” le caratteristiche principali sono la capacità di valorizzare alimenti poveri, la rusticità, adattabilità al pascolo, il vigore sessuale per il verro e l’attitudine materna per la scrofa.

La carne di ottima qualità viene solitamente trasformata in prodotti tipici della salumeria calabrese, quali capacollo, lardo, pancetta, prosciutto, salsiccia e soppressata.

Una prelibatezza oggi riconosciuta anche a Monaco nell’ambito di una rassegna internazionale, affinchè il gusto dei nostri prodotti genuini arrivi a deliziare i palati di tutto il mondo.

V.M.