Il “nuovo corso” di Fincalabra: ancora consulenti amici degli amici

Palla Palla e i suoi “camerieri” (con tutto il rispetto per chi svolge questo mestiere per passione o per bisogno) ci hanno fatto sapere che a Fincalabra, con l’arrivo dell’ingegnere Carmelo Salvino da Rogliano, sarebbe cambiato tutto.

Carmelo Salvino
Carmelo Salvino

Basta stampatori che danno incarichi ai parenti del Cinghiale e (ri)assumono parassiti raccomandati provenienti dalla corte di Ciccio Samengo a Sviluppo Italia.

Umberto De Rose
Umberto De Rose

Basta amici di Jole Santelli che “investono” soldi in nonsisabenecosa e magari si fanno pure un giro al Casino a giocare a roulette. Per non parlare delle missioni cinesi…

Jole Santelli
Jole Santelli

E allora, cercando di capire su cosa si fonda questo (molto) presunto nuovo corso di Fincalabra, ecco che cosa abbiamo scoperto.

Fincalabra non paga gli stipendi arretrati ai suoi dipendenti ma ha il tempo e la velleità di continuare ad arruolare consulenti.

Si tratta dell’AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI N. 5 INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CON PROFILO DI ESPERTI DELL’INNOVAZIONE NELL’AMBITO DELLE ATTIVITA’ DI TRASFERIMENTO TECNOLOGICO DI FINCALABRA “CALABRIAINNOVA.

Il 31.12.2015 il nuovo Consiglio d’amministrazione di Fincalabra ha proceduto a rinnovare 18 contratti di altrettanti 18 consulenti del PISR Calabria Innova.

I cinque che non potevano essere rinnovati in quanto contrattualizzati dal partner tecnologico del programma Calabria Innova (parliamo di Area Science Park di Trieste) saranno ingaggiati con questo avviso farsa. In perfetto stile politica calabrese o meglio in perfetto stile Partito della Nazione in salsa calabrese.

I nomi dei consulenti che saranno selezionati sono: 1.VALENTINA DE GRAZIA – COMUNICAZIONE 2. SONIA GARERI – BREVETTI 3.MARICA PASSARELLI – VALORIZZAZIONE RICERCA 4. ADRIANA MAZZEI – SVILUPPO IMPRESE 5. RAFFAELE FRAUDATARIO –

Eppure le stesse professionalità potevano essere ricercate all’interno dell’elevato numero di dipendenti di Fincalabra.

Basta concultare i curricula. Del resto il PISR Calabria Innova pur non avendo speso l’assegnazione di risorse affidatagli dalla Regione – Dipartimento Cultura, per la programmazione 2007/2013 (un programma fallimentare), si vede finanziato il costo dei 18 (più 5 consulenti per un totale di 23) addirittura con una apposita DGR  la n° 503 dell’1 dicembre 2015) a valere sul “Piano di Azione e Coesione, che ben altre cose poteva finanziare.

Vi chiederete perchè. Proviamo a rispondere.

1. Il responsabile di Calabria Innova è Antonio Mazzei. Lo stesso Mazzei già nominato presidente di Fincalabra, amico di Paolo Praticò, Direttore Generale della Programmazione e protetto del vicepresidente Viscomi.

Il Piano dovrebbe essere quello di trasformare Calabria Innova da progetto ad Agenzia Regionale per l’Innovazione con tanto di nuovo presidente e Consiglio d’amministrazione.

2. I consulenti sono tutti legati alla politica. Fra di essi la figlia di PINO TURSI PRATO e Misiti, un funzionario regionale amico di Nicola Adamo.

3. Tra le aziende Finanziate dal programma c’e anche quella di Pagliaro, figlio del dirigente del Dipartimento Cultura

Come “nuovo corso” non c’è male, non c’è che dire. Sempre la stessa solfa…