Il PD (non quello calabrese) chiede l’estradizione di Matacena

Advertising

(ANSA) – ROMA, 20 OTT – “Ottenere la tempestiva estradizione di Amedeo Matacena”. E’ quanto chiede una risoluzione, che è stata presentata e che la prossima settimana verrà votata in Commissione Giustizia alla Camera, a firma dei deputati Walter Verini, capogruppo del Pd in quella Commissione e Davide Mattiello, anch’egli Pd, componente delle commissioni Giustizia e Antimafia.

Nel documento i due parlamentari evidenziano come sia passato poco più di un anno dall’accordo siglato dal ministro della Giustizia Orlando con le autorità degli Emirati Arabi in materia di cooperazione giudiziaria e di estradizione ma che ad oggi l’Italia non ha ancora concluso questo percorso.

Al tempo stesso, la presenza di latitanti in quei territori è cresciuta. Il documento impegna il Governo a presentare “con la massima urgenza il ddl per l’autorizzazione alla ratifica del trattato di estradizione giudiziaria e nelle more chiede di valutare se non esistano i presupposti per ottenere la tempestiva estradizione di Matacena.

Fin qui il lancio dell’agenzia Ansa.

Non abbiamo né letto né sentito appelli del PD calabrese per questa vicenda. Del resto, Matacena ha allegramente condiviso la “pappatoia” della politica con i suoi amici pidioti del posto per lunghi anni prima di incappare nella scure della giustizia. Un’altra dimostrazione di quanto siano corrotti i politici calabresi del PD. Ma questa ormai non è una novità.